Yahoo chiede a Facebook i diritti di proprietà intellettuale

Secondo Yahoo, Facebook starebbe in questo momento utilizzando una ventina di sue tecnologie.

Si apre un nuovo capitolo nella Guerra dei brevetti.
Yahoo ha infatti chiesto a Facebook il pagamento di fee per l’utilizzo della sua tecnologia, facendo riferimento specifico al meccanismo di gestione dei messaggi pubblicitari, dei controlli della privacy e dei servizi di messaggistica e di feed delle news.
Secondo quanto emerso a margine di un incontro che, nella giornata di ieri, ha visto coinvolti rappresentanti delle due aziende, Yahoo sostiene che Facebook starebbe utilizzando una ventina di sue tecnologie.
Obiettivo dell’incontro sarebbe quello di arrivare a un accordo, senza necessariamente giungere alla ratio extrema dell’azione in tribunale.

Tuttavia, qualora Facebook dovesse rifiutarsi di pagare qwuanto richiesto, Yahoo si riserva di agire unilateralmente a tutela, spiega, dei suoi azionisti, investitori e dipendenti e ai loro diritti di proprietà intellettuale.

Da parte sua, Facebook sostiene di aver ricevuto la convocazione da parte di Yahoo, che, nel contempo ne avrebbe data notizia ai media, senza di fatto lasciarle il tempo di valutare la legittimità o meno delle richieste.

Secondo qualche osservatore, se la querelle dovesse giungere nelle aule di un tribunale, sarebbe la prima volt ache una causa per violazione della proprietà intellettuale vede opposte una all’altra due aziende attive nell’area dei social media.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here