Xml protagonista della battaglia dei database

Microsoft si prepara all’assalto delle applicazioni enterprise con la prossima versione di Sql Server (per ora noto come Yukon). Oracle, dal canto suo, presenterà una propria declinazione di Xml in occasione dell’Oracle OpenWorld.

Ora che l'annuale conferenza Oracle OpenWorld è alle porte, i fornitori di database affilano le armi per la loro prossima battaglia. Questa volta la parola d'ordine dei Big Three (Oracle, Ibm e Microsoft) si chiama Xml, l'arma non troppo segreta brandita per rendere più veloci le rispettive soluzioni e soprattutto per lanciare il tema dei servizi Web. Microsoft si sta preparando all'assalto delle applicazioni di classe enterprise con la prossima versione di Sql Server, nome in codice Yukon, atteso come futuro, potente motore della strategia .Net. Un altro forse più importante obiettivo di Yukon è l'indipendenza dai linguaggi utilizzati. Per raggiungere l'ambizioso traguardo del database multilinguaggio, Microsoft sta armando Yukon per l'hosting nativo dell'Xml, rendendo il linguaggio un "tipo di colonna" definibile, per una più agevole ricerca e recupero delle informazioni codificate in questo standard. Avvolto fino a questo momento da una fitta cortina di riservatezza, ora per Yukon traspaiono le prime tempistiche, con un possibile lancio entro la prima metà del 2003. Nel frattempo anche Oracle e Ibm affinano la loro strategia nel campo. Oracle, secondo il vice presidente del marketing mondiale Jeremy Burton, promuoverà una tecnologia Xml chiamata Xdb (Xml database support) proprio in occasione di OpenWorld di San Francisco. Burton non si è però dilungato troppo sul futuro di questa tecnologia, già incorporata in Oracle 9i. Per non essere da meno, Big Blue sottolinea di godere già di un certo vantaggio rispetto ai due concorrenti, avendo fornito diversi strumenti di database basati su linguaggi e protocolli standard. Ibm sottolinea, anzi, che la combinazione tra Db2 e Xml Extender garantisce una equivalenza funzionale alla tecnologia Xdb di Oracle. Jeff Jones, responsabile delle strategie di database nei laboratori Ibm di San Josè ironizza dicendo "Il nostro Xdb è Db2 con Xml Extender. Non abbiano riconfezionato un prodotto dandogli un nome diverso".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here