“Xerox, titolo sulle spine dopo il “”profit warning”””

Evidentemente non è bastata la sostituzione del Ceo, avvenuta il mese scorso, per risolvere i problemi strutturali della Xerox. Venerdì scorso, la "document company" ha emesso per il secondo trimestre di fila un "profit war …

Evidentemente non è bastata la sostituzione del Ceo, avvenuta il mese
scorso, per risolvere i problemi strutturali della Xerox. Venerdì
scorso, la "document company" ha emesso per il secondo trimestre di
fila un "profit warning", la bandiera rossa con cui le aziende
americane segnalano le trimestrali inferiori alle aspettative. Il
processo di ristrutturazione procede a rilento e dal Messico giungono
voci di nuovi problemi che affliggerebbero il gigante della
fotocopia. E' bastata questa ammissione per determinare una caduta di
quasi il 20 percento del titolo Xerox a Wall Street, mentre la
comunità finanziaria si dice preoccupata per l'ultima tornata di
difficoltà. Xerox è impegnata in una complessa trasformazione, da
produttore di sistemi di copiatura a fornitore di periferiche
digitali interconnesse. L'incertezza verte soprattutto
sull'incapacità, finora dimostrata, di valutare i problemi in tutta
la loro portata. Nel warning Xerox ha preannunciato per il secondo
trimestre fiscale un dividendo definito "in linea" con quello del
primo quarto, che era stato di 30 centesimi di dollaro per azione. In
media, Wall Street aveva invece calcolato un dividendo di 42
centesimi. L'azione ha subito perso il 19 percento, passando da circa
25 a 20 dollari e mezzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here