Xenio: Smart Lighting, miglior approccio all’IoT

Si chiama Xenio Point il nuovo prodotto core della piattaforma Internet of Things a supporto delle tecnologie di illuminazione intelligente messa a punto da Xenio Corporation, business unit della californiana Bridgelux, che di mestiere sviluppa e produce tecnologie di illuminazione a LED e vanta una presenza diretta anche qui in Italia.
Obiettivo congiunto: proporre sul mercato globale tecnologie brevettate in grado di rafforzare il supporto alle applicazione chiave per l’Internet delle Cose attraverso un’illuminazione intelligente da applicare in spazi pubblici, come negozi, alberghi, uffici, servizi di trasporto, luoghi di intrattenimento, assistenza sanitaria. Per tutti, i vantaggi vanno da una migliore esperienza di consumo a un marketing più efficace a cui corrispondono anche maggiore sicurezza, riduzione dei costi operativi e risparmio di energia.

Produttori di impianti di illuminazione (e non solo) pronti al futuro

Da qui la proposizione, da parte di Bridgelux in primis, così come da una selezione di distributori terzi, della piattaforma open Xenio quale strumento per promuovere lo Smart Lighting per trasformare le reti a soffitto in infrastrutture  intelligenti in grado di abilitare i sensori inseriti negli impianti e utilizzare una rete wireless per configurarli e recuperare i dati.
Qui un ruolo di primo piano lo gioca proprio Xenio Point che, annunciato un anno fa e in vendita da questo mese, promette semplicità di assemblaggio, riduzione dei costi delle componenti esterne e, soprattutto, piena compliance con una maggiore varietà di standard, protocolli e tecnologie emergenti, come il 48V con cui si indica l’alta tensione.
In aggiunta, è l’ulteriore sottolineatura dall’headquarter di San Francisco, la piattaforma Xenio di cui Xenio Point è il nucleo, include reti wireless mesh che consentono sia la connettività Internet sia il collegamento di sensori differenti particolarmente utili quando si parla di illuminazione intelligente da applicare all’IoT per poi usufruire di infrastrutture che, in fase di upgrade, non richiedono ulteriori costi di installazione o di gestione aggiuntiva.
In questo modo, grazie alla piattaforma di Xenio, i produttori di impianti possono prepararsi al futuro, con funzionalità di rete e di Smart Lighting integrate, oltre che funzionalità Internet of Things.

AAA, local partner cercansi

Di buono c’è che, prossima al lancio ufficiale di Xenio Point, quale modulo smart LED più versatile oggi disponibile sul mercato, in occasione del Light + Building, che si terrà a Francoforte, in Germania, dal 13 al 18 marzo, Xenio è in cerca di nuovi partner. Tra le figure più accreditate non mancano aziende orientate al design e ai servizi di installazione, così come rivenditori che, una volta certificati Xenio, entreranno a far parte del suo ecosistema di partner.
La candidatura è aperta anche per i produttori OEM del lighting, così come agli hardware e software vendor e al mondo della distribuzione dei servizi a valore.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here