Wireless e servizi di supporto spingono le Tlc internazionali

Secondo la telecommunication Industry Association nel 2004 il mercato delle telecomunicazioni in Canada, Messico, Europa Orientale e Occidentale, America Latina e Asia Pacifico dovrebbe raggiungere i 1.500 miliardi di dollari.

18 marzo 2004 Buone le prospettive di crescita evidenziate da
Tia (Telecommunications Industry Association) per i mercati
esterni agli Stati Uniti, vale a dire Canada, Messico, Europa
Occidentale e Orientale, America Latina e Asia Pacifico.
Secondo
l'associazione, infatti, per l'anno in corso si parla di un tasso di
incremento a due cifre
, nell'ordine del 10,3% a 1.500 miliardi
di dollari
, tasso destinato a raggiungere il 10.5% all'anno entro il
2007.
Entro il 2007 il wireless riuscirà a raggiungere un
valore complessivo di 574,3 miliardi di dollari, mentre i servizi di supporto
riusciranno a superare i 665 miliardi, sempre nei mercati citati.
Cifre
strettamente legate, è evidente, all'introduzione e alla progressiva
penetrazione delle reti e dei servizi 3G in tutto il mondo,
tanto che Tia arriva a preconizzare che entro il 2007 al wireless dovrà essere
ascritto almeno il 54% del totale dei servizi di trasporto.
Spingerà invece
il rinnovo degli apparati l'accesso ad alta velocità, aiutato,
in questo caso, anche da una generale ripresa economica che incoraggia gli
investimenti.
Ovviamente in questo caso i tassi di incremento sono inferiori
rispetto all'intero comparto, ma dovrebbero in ogni caso attestarsi intorno a un
interessante 5,4%. Nei prossimi tre anni, poi, la spesa nell'area apparati
dovrebbe senza difficoltà raggiungere un tasso di incremento medio del 7,4%,
portando il giro di affari dai 260,1 miliardi di dollari attesi per il 2004 a
328,1 miliardi previsti per il 2007.
In ogni caso, è la visione di Tia,
l'accesso a banda larga dovrebbe portare con sè anche una crescita della domanda
di infrastruttura, per supportare il traffico aggiuntivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here