Windows 10, i cambiamenti attesi a primavera

windows 10

Microsoft si porepara per il prossimo grande aggiornamento di Windows 10, dopo aver rilasciato la nuova Windows 10 Insider Build. Redstone 4 è il nome in codice della prossima uscita prevista in primavera.

Redmond ha apportato diverse modifiche al sistema operativo con questa versione, incluso un rinnovamento della gestione dei font e di come viene trattata la storia di un utente all'interno della funzione Timeline.

Assente è la funzione Set, un'interfaccia utente a schede che sostituisce essenzialmente finestre separate con un'interfaccia simile a quella di un browser. Microsoft aveva avvertito in precedenza che i set avrebbero richiesto mesi per la distribuzione: un rilascio finale è previsto alla fine del 2018, o anche più tardi, quindi la rimozione dei set è stata pianificata.

La cosa più interessante, tuttavia, è che Microsoft sta segnalando che si sta preparando a finalizzare Redstone 4. L'azienda ha dichiarato in precedenza di aver pianificato importanti aggiornamenti di Windows 10 e Office sia a marzo che a settembre. Alcune indiscrezioni suggeriscono che Microsoft potrebbe spingere il rilascio all'inizio di aprile.

Questi comunque i cambiamenti chiave attesi.

Font. Microsoft ha ora aggiunto un menu Impostazioni specifico per il controllo dei font, con un'anteprima di ciascuna famiglia di font e della loro visualizzazione. Se un font è dotato di controlli aggiuntivi, come ad esempio la possibilità di regolare la larghezza di un font variabile come Bahnscrift, questi controlli appariranno anche lì. E poi sarà possibile trovare nuovi font nello store così come è possibile trovare e scaricare nuovi temi per personalizzare il desktop di Windows. Microsoft dice che ci sono attualmente solo pochi font, ma altri arriveranno presto.

Regolazioni Timeline. La nuova funzione Timeline è stata spesso pensata per andare di pari passo con Sets, ma Timeline andrà da solo come una delle caratteristiche principali di Redstone 4. Ora, Microsoft è apparentemente preoccupata che ci saranno troppe informazioni in Timeline, in quanto consente agli utenti di cancellare le informazioni su base giornaliera o oraria. Una nuova impostazione consente di sincronizzare le attività con il cloud per quello che Microsoft promette sarà un' esperienza cross-device senza soluzione di continuità.

Quiet hours è chiamato Focus Assist. Focus Assist disattiva le notifiche e gli avvisi quando è necessario rimanere indisturbati, ad esempio durante una presentazione. Ora, ci sono tre livelli di Focus Assist: dove arriveranno solo le notifiche di priorità, dove solo gli allarmi vi interromperanno, così come un semplice interruttore off. Sarete in grado di accenderli e spegnerli facendo clic con il pulsante destro del mouse sul pannello di notifica del Centro azioni.

Hello Windows è più facile da abilitare. Microsoft sottolinea correttamente che la configurazione di Windows Hello, anche su un pc che lo supporta, richiedeva di immergersi a fondo nelle impostazioni, aggiungendo un Pin e configurando Hello. Ora, è possibile iniziare l'installazione Ciao direttamente dalla schermata di accesso.

Nuove regolazioni sulla privacy. Microsoft ha rivelato separatamente che prevede di regolare le impostazioni di privacy all'interno di Windows 10, dando la possibilità di eliminare i singoli risultati di ricerca, così come regolare la Dashboard Privacy che mostra quanto dati Microsoft memorizza. Separatamente, Microsoft ha anche detto che limiterà l'accesso di un'applicazione Uwp alle cartelle Documenti, Video o Immagini senza il consenso dell' utente. Se un'applicazione vuole sfogliare le foto, dovrà chiedere. È inoltre possibile accedere alla pagina Impostazioni > Privacy e gestire l'accesso alle cartelle.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here