Wind punta su Internet per il cellulare

Arriva i-mode che nella versione italiana permette la consultazione di oltre 200 siti e della propria casella di posta (compresi gli allegati). Tariffe in promozione fino al 31 gennaio 2004

21 novembre 2003 In una cornice degna del grande evento, Wind ha lanciato
i-mode
, il servizio ideato dalla compagnia giapponese NTT DoCoMo, di
cui l’operatore di Enel è in partnership dallo scorso giugno. Si
tratta di servizi interattivi e multimediali per il display dei cellulari, pensati
sia per le attuali reti GPRS sia per la terza generazione.

Punti di forza del servizio, che ha visto la luce in Giappone nel 1999 e che
oggi conta 40 milioni di utenti (su una popolazione di 120 milioni di persone),
l’estrema semplicità d’uso e l’utilità dei contenuti.
Non a caso i-mode è stato ideato da una donna, Mari Matsunaga che è
riuscita a trasferire il proverbiale senso pratico.

L’offerta attuale di i-mode nella versione italiana di Wind permette
la consultazione via cellulare di oltre 200 siti, suddivisi in 14 categorie:
notizie/meteo, sport; astri; musica/radio/tv; in città; in viaggio; divertirsi;
loghi e suonerie; chat/messaggi; acquisti; banche/finanza; elenchi di ricerca;
costume e società; eros, ma per la metà di gennaio si prevede
che il bouquet dei contenuti verrà ampliato, soprattutto per quanto riguarda
il settore musica, costume e le utiliy.

Ovviamente tramite cellulare si accede anche alla propria casella di posta:
è possibile ricevere e inviare mail a qualsiasi indirizzo, compresi gli
allegati (immagini, foto e suoni). Per i clienti di Libero, IOL, Inwind
e Blu
questo è possibile mantenendo lo stesso indirizzo.

Dicevamo la facilità d’uso. Per accedere al mondo i-mode basta
premere il tasto “i” di colore giallo sulla tastiera del terminale
i-mode (attualmente due, il NEC N223i e N341i) e scegliere
una delle categorie disponibili.

E veniamo alle tariffe. Fino al 31 gennaio 2004 chi decidesse di abbonarsi
al servizio potrà disporre di una promozione: acquistando il
telefonino (N223i a 249 euro e N341i a 399)
e attivando il servizio
si usufruirà gratuitamente dell’invio e della ricezione delle mail,
della navigazione nel portale e nei siti i-mode, della registrazione a tutti
i canali disponibili sul portale i-mode e dell’invio e ricezione di MMS.
Inoltre si riceverà un bonus fino a 500 euro di telefonate
verso tutti i telefonini mobili di Wind.

Dopo il 31 gennaio l’offerta per singolo canale metterà a disposizione
contenuti gratuiti e a pagamento, per un costo massimo di 3 euro,
deciso dal content provider, scegliendo se pagare su base mensile o per numero
di consultazioni. Il prezzo si aggiunge al costo della navigazione, che è
1 centesimo di euro per ogni Kbyte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here