Wind passa alla russa Vimpelcom

Nasce il quinto operatore di telefonia a livello mondiale: opererà in 20 Paesi con ricavi operativi netti pro-forma pari a 21,5 miliardi di dollari.

Weather Investments - che opera attraverso le controllate Orascom Telecom Holding, Wind Telecomunicazioni e Wind Hellas Telecommunications - ha reso noto di aver raggiunto un accordo con VimpelCom, gruppo basato ad Amsterdam e attivo in Russia, Ucraina, Kazakhstan, Uzbekistan, Tagikistan, Georgia, Armenia, Kyrgyzstan, Vietnam e Cambogia, per la fusione delle rispettive attività.

Dall'operazione prenderà vita quello che viene fin da subito definito come il quinto maggiore operatore di telefonia mobile al mondo con ricavi operativi netti pro-forma pari a 21,5 miliardi di dollari e un Ebitda pro-forma pari a 9,5 miliardi di dollari.
Una volta completata l'operazione. Vimpelcom possiederà il 51,7% di Orascom Telecom e il 100% di Wind Italia.
La nuova entità opererà in 20 Paesi, con un bacino di utenza pari a 850 milioni di persone, 174 milioni dei quali già acquisiti.

I ricavi generati dalle operazioni in Russia corrispondono a circa il 35% del fatturato globale, mentre Wind Italia genererà il 34% dei ricavi del nuovo gruppo.

L'operazione, che necessita di tutte le autorizzazioni da parte degli organi competenti e degli enti di controllo, dovrebbe chiudersi entro il primo trimestre del prossimo anno, mentre il trasferimento delle attività destinate allo scorporo dovrebbe essere completato entro il terzo trimestre del 2011.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here