Wind e Vodafone: accordo sulle infrastrutture passive

Le due società siglano un accordo della durata di sei anni per la condivisione di siti e risorse.

E' un accordo tecnologico quello annunciato oggi tra Vodafone Italia e Wind.

Le due società hanno sottoscritto una intesa per la condivisione delle infrastrutture relative ai siti della rete di accesso radiomobile.
Questo significa da un lato miglioramento della copertura e del servizio, dall'altro la possibilità di ridurre i costi infrastrutturali per la gestione della rete stessa.

In particolare, oggetto dell'intesa, che avrà durata di sei anni, è la condivisione delle cosiddette infrastrutture passive, vale a dire opere civili, pali e tralicci, impianti elettrici e di condizionamento, esistenti e di futura realizzazione.

L'intesa, rinnovabile, si gioca su un rapporto paritetico: Wind e Vodafone si offriranno ospitalità reciproca per ridurre il numero complessivo di stazioni presenti sul territorio nazionale, in attuazione di quanto previsto dal Codice per le Comunicazioni elettroniche, in un'ottica di condivisione dei siti per un uso più efficiente delle risorse e per ridurre l'impatto sul territorio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here