Wildix, perché credere nella Unified Communication

Secondo Stefano Osler, amministratore delegato della società, anche nelle Pmi l’integrazione di tutti gli strumenti di comunicazione aziendale consente di migliorare il rapporto con i clienti e ottimizzare l’attività del personale interno. Risparmiando 700 euro al mese per ogni addetto alle vendite.

In
un mercato caratterizzato da una concorrenza sempre più accesa, sono spesso le
relazioni con i clienti a decretare il successo di un prodotto. La
comunicazione, frutto dell'approccio personale e degli strumenti disponibili,
rappresenta quindi un'esigenza imprescindibile, a livello personale e
commerciale.

L'occasione
per approfondire questo tema è stata offerta dall'annuale incontro tra i
partner di Wildix, l'azienda di Trento che produce centralini per le piccole e
medie imprese.

Stefano
Osler, amministratore delegato di Wildix, ha sottolineato: “Studi recenti dimostrano come molte
opportunità di business vengano perse proprio per l'inadeguatezza del sistema
di comunicazione aziendale. Poiché i potenziali clienti non riescono a trovare
l'interlocutore giusto o aspettano troppo tempo prima di ottenere una risposta
”.

Limiti
superati dalle funzionalità messe a disposizione dalla Unified Communication,
che consente di integrare, in un unico sistema, gli svariati canali di
comunicazione a disposizione delle aziende: telefonia, videoconferenza, e-mail
e video, evitando duplicazioni e inutili perdite di tempo.

Per sfruttare adeguatamente simili strumenti
- ha proseguito Osler - è necessario
predisporre, in primo luogo, un'adeguata infrastruttura di rete, in grado di
supportare i dati in transito. Su questa vanno poi implementati strumenti
innovativi, ma di semplice utilizzo. Per le Pmi, che caratterizzano il tessuto
economico italiano, è poi essenziale interfacciarsi con un fornitore nazionale,
in grado di garantire l'efficienza e il supporto necessari per le
personalizzazioni specifiche di ogni business. La personalizzazione, infatti, è
determinante per uno strumento di Unified Communication che ogni ufficio
marketing deve poter adattare, in funzione del proprio mercato di riferimento,
con funzionalità specifiche per differenziarsi dalla concorrenza
”.

Implementare
strumenti realmente professionali, a differenza dei prodotti scaricabili
gratuitamente dalla rete, comporta investimenti, ma permette di aumentare
significativamente i ricavi, in quanto è possibile ottimizzare l'attività del
personale interno, migliorandone l'efficienza, oltre a perfezionare la
comunicazione verso l'esterno.

Emblematico,
a questo proposito, il fatto che, come ha evidenziato Osler, senza moderni
strumenti di supporto, ogni mese il personale addetto alla vendita perde circa
70 ore nel cercare di raggiungere il proprio interlocutore. Un tempo ridotto a
sole 22 ore utilizzando adeguate soluzioni di Unified Communication: “Un risparmio che si traduce, in termini
economici, in oltre 700 euro al mese che, moltiplicati per il numero di persone
addette alla vendita, consentono di ripagare rapidamente l'investimento
”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here