Wi-Fi, approvata la bozza dello standard 802.11n

La ratifica finale è attesa per i prossimi mesi. Il nuovo protocollo consente un throughput massimo di 540 Mbit/sec

Dopo un cammino d'approvazione piuttosto accidentato, l'ultima bozza dello
standard 802.11n è stata votata all'unanimità permettendo così
il passaggio all'ultimo stadio del processo di approvazione.

802.11n è "costruito" sulla precedente architettura 802.11
ma integra anche la tecnologia "MIMO" (Multiple Input Multiple Output):
si possono utilizzare più antenne per inviare dati e più antenne
per riceverli incrementando la banda disponibile grazie ad una multiplazione
di tipo spaziale.

Lo standard 802.11n si propone di sostituire gradualmente le reti Wi-Fi basate
su 802.11g (e precedenti) offrendo un throughput massimo di 540 Mbit/sec (il
valore "tipico" è definito in 200 Mbit/s), molto più
alto rispetto ai 54 Mbit/sec offerto da 802.11g, e consentendo contemporaneamente
anche un raggio di copertura maggiore rispetto alle reti attuali.

Molti produttori avevano già cominciato a commercializzare i primi
hardware basati sulla versione iniziale della bozza dell'802.11n: la "Wi-Fi
Alliance" dovrebbe quindi apprestarsi a certificare tali prodotti. L'approvazione
finale del nuovo standard Wi-Fi è attesa per i prossimi mesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here