W3C adotta la versione finale di XQuery

Adottata la versione finale del linguaggio concepito per l’interrogazione di documenti e basi di dati Xml.

XQuery (Xml Query Language) è un linguaggio di programmazione definito dal
W3C ("World Wide Web Consortium") concepito per l'interrogazione di documenti e
basi di dati Xml.

Lo stesso W3C, associazione fondata da Tim Berners Lee
nel 1994 con lo scopo di migliorare gli esistenti protocolli ed i linguaggi per
il web, comunica oggi di aver formalmente adottato la versione 1.0 di
XQuery.

"Lo sviluppo di un nuovo linguaggio basato sull'utilizzo di
query è un business interessante
" aveva dichiarato nel 2003 Don Chamerblin,
del "Research Center" di Ibm, nella prefazione di un suo libro dedicato ad
XQuery.

XQuery prende le mosse da Sql ma utilizza documenti XML come
basi di dati. Mentre i dati memorizzati nei database relazionali tendono ad
assumere una forma "piatta" oppure tabellare, i dati salvati con XML sono, per
definizione, irregolari e nidificati.

Gli anni sono passati e, col
trascorrere del tempo, si sono susseguite 48 implementazioni commerciali di
XQuery. Oggi, anche per la gestione di semplici servizi web si utilizzano DBMS
più o meno complessi. Dal momento che XML sta divenendo sempre più usato, un
meccanismo basato sull'uso di XQuery anziché su uno "governato" via SQL potrebbe
rivelarsi radicalmente più semplice e probabilmente più performante.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here