VoIp e Vpn per non compromettere l’operatività di impresa

Il produttore di soluzioni di networking invita a porre l’attenzione su protocolli e standard quando si implementa una rete d’ufficio. E per i lavoratori in mobilità è bene attivare reti private virtuali

Tra le tematiche che una piccola impresa
non deve dimenticare di prendere
in considerazione quando implementa
la sua infrastruttura di rete, due
sono essenziali per non compromettere
l'operatività aziendale. In primis occorre
assicurarsi che la propria rete sia caratterizzata
dai migliori livelli di efficienza. Per
questo è opportuno integrare tecnologie
diverse, abbinandole anche alle soluzioni
telefoniche tradizionali, con l'obiettivo di
abbattere i costi e ottimizzare le risorse.

1 Una delle opzioni da prendere in considerazione
è rappresentata dal protocollo
VoIp (Voice over Internet protocol),
che traduce la comunicazione vocale in
pacchetti trasmessi come dati. Una scelta
verso il VoIp consente alle piccole imprese
di ridurre le spese legate ai centralini
Pbx tradizionali rendendo più semplici
anche le attività di gestione dell'infrastruttura.
Per altro, l'adozione mirata delle
soluzioni VoIp consente una sensibile
riduzione delle spese telefoniche. Nella
scelta della soluzione che meglio si adatta
alle proprie esigenze, è importante che
i dispositivi supportino tecnologie aperte
come il protocollo Sip (Session initiation
protocol), per non legarsi a un fornitore
specifico, garantendosi libertà di scelta.

2 Un secondo aspetto riguarda, invece,
la possibilità di consentire accesso alle
risorse aziendali o ai collaboratori che lavorano
in mobilità oppure ai dipendenti
che si trovino a dover accedere da remoto.
In questo caso è importante implementare
reti Vpn (Virtual private network),
che sfruttano tunnel cifrati via Internet
per accedere alle risorse dell'azienda. Per
abilitare queste connessioni, gli utenti
che operano in mobilità devono installare
un client Vpn, ovvero un software che
consente l'accesso da qualunque postazione
dotata di connettività al Web. Se,
invece, l'utente lavora da casa, la scelta
può essere quella di attivare il tunnel di
collegamento direttamente sul router firewall
Vpn. Parimenti, nella sede centrale
dell'azienda è necessario installare un
router firewall Vpn che fornisca un unico
punto di convergenza dei tunnel.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here