Voddler, virtualizzazione svedese d’avanguardia

L’It manager del provider usa Rhev sui sistemi critici.

Red Hat fa sapere che l'azienda Internet svedese Voddler ha standardizzato i propri servizi di streaming su Red Hat Enterprise Virtualization, in abbinamento a Rhel e Red Hat Network Satellite come base per la nuova infrastruttura.

Voddler offre ai suoi clienti un'ampia scelta di film on-demand e con Rhev potrà virtualizzare sia i Web server che gestiscono il servizio movie, sia quelli che contengono i film.

Come riporta una nota di Red Hat, per l'It manager del provider, Roger Kemmler, il modello Red Hat basato su sottoscrizione lo aiuterà a supportare l'infrastruttura nel momento in cui saranno lanciati servizi in nuovi mercati.

Voddler aggiorna continuamente il catalogo dei film e sta registrando un utilizzo sempre più frequente del servizio da parte dei clienti, il che significa che la capacità del Web server e del database devono essere in grado di sostenere una domanda in costante crescita.

Requisito fondamentale per Voddler è di poter disporre della flessibilità necessaria per scalare la piattaforma server e ridistribuire le risorse per soddisfare crescenti esigenze di capacità.

Rhev permette all'azienda di consolidare e aumentare l'efficacia della sua infrastruttura fisica utilizzando funzionalità come live migration e dynamic resource scheduling, grazie alle quali i sistemi fisici vengono utilizzati pressoché al massimo delle loro potenzialità.

Red Hat Network Satellite, strumento di gestione dei sistemi, aiuta Voddler a configurare e manutenere in modo facile e rapido i server virtuali sulla piattaforma Red Hat.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here