Vmware: macchine virtuali da 1 milione di I/O al secondo

vSphere 5 è un consistente aggiornamento di soluzioni per rendere indissolubile il legame fra datacenter e cloud. Cambia anche licensing: per memoria virtuale.

200 fra novità e miglioramenti, puntano a fare di vSphere 5, ultima versione della piattaforma di virtualizzazione, la leva per alte performance e disponibilità per applicazioni business-critical, automatizzando un insieme sempre più ampio di risorse nel datacenter.

La soluzione punta a un'implementazione più rapida di una piattaforma cloud automatizzata, ridefinendo il modo in cui le risorse vengono gestite e tutelate.

vSphere 5 supporterà macchine virtuali fino a quattro volte più potenti rispetto alle versioni precedenti, con un massimo di 1 Tb di memoria e 32 Cpu virtuali.

Le virtual machine risultanti saranno in grado di elaborare oltre 1 milione di operazioni di I/O al secondo.

Sulle fondamenta di vSphere 5 Vmware ha sviluppato una suite di tecnologie per automazione, self-service e sicurezza. Si tratta di vShield 5, che include nuove capacità di Data Security che per identificare eventuali rischi derivanti dalla mancanza di protezione di dati o da singole applicazioni con differenti policy per la sicurezza; vCenter Site Recovery Manager 5, soluzione per il disaster recovery e vCloud Director 1.5 che riduce il tempo per il provisioning di nuovi server fino a meno di 5 secondi.

Con l'introduzione di vSphere 5 Vmware ha anche un nuovo licencing: continuerà a essere venduto per processore (Cpu) ma verrà eliminato il riferimento a Cpu e Ram per server, sostituendolo con riferimento a una memoria virtuale in pool o vRam.
La pooled virtual memory è la quantità totale di memoria configurata sulle macchine virtuali dell'ambiente It.

Vmware ha anche annunciato il lancio di vSphere Storage Appliance, strumento che dovrà portare la business continuity e le capacità di automated resource management di Vmware vSphere anche alle Pmi senza il costo e la complessità di uno storage condiviso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here