Vmware: il software defined datacenter veloce come un treno

Presentata a San Francisco Evo: Rail, una appliance che consente di creare macchine virtuali in pochi minuti. La proporranno Dell, Emc, Fujitsu, Inspur, NetOne e Supermicro.

Al Vmworld 2014 di San Francisco Vmware ha presentato Evo: Rail, una appliance che aiuta a velocizzare la creazione di infrastrutture software defined e destinata ai segmenti mid-market e enterprise.

Evo:Rail punta a semplificare il delivery dei servizi, riducendo le spese operative.
È basata totalmente su software Vmware per consentire di implementare macchine virtuali nel giro di pochi minuti.
Vmware la porterà sul mercato insieme a Dell, Emc, Fujitsu, Inspur, NetOne e Supermicro.
Sarà offerta dai partner Vmware come singola Sku.

Di fatto Evo: Rail è un nuovo tassello nella costruzione del software defined datacenter e darà risorse computazionali, network, storage e software di gestione integrati.

L’appliance avrà uno stack software pre-testato e pre-integrato al 100% Vmware, ottimizzato per una piattaforma hardware 2U/4-Nodi.

Il software include vSphere,Virtual San, vCenter Log Insight, e il nuovo software Evo: Rail, tutti integrati con l’hardware dei diversi vendor.

Ha una intuitiva interfaccia che velocizzerà i processi manuali di creazione e gestione delle macchine virtuali, insieme ai network e ai datastore associati.

Nella prima versione Evo: Rail consentirà di partire con una singola appliance per 4 nodi e scalare fino a 4 appliance per un totale di 16 nodi .

Le nuove appliance che verranno aggiunte al cluster esistente verranno automaticamente riconosciute e potranno essere attive in brevissimo tempo.
Una singola appliance supporterà approssimativamente 100 macchine virtuali o 250 virtual desktop e avrà un datastore Virtual San con una capacità di circa 13 Tb.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here