Vista Ready? Forse

La certificazione di compliance delle macchine con Windows Vista non garantisce quale delle versioni possa effettivamente girare sul sistema. Il parere degli analisti.

Da una parte c'è Microsoft, con il suo Windows Vista Upgrade Advisor 1.0.
Dall'altra ci sono numerosi siti specializzati che mettono a disposizione dei
loro utenti una serie di tool per verificare che le macchine in uso siano
effettivamente in grado di supportare il nuovo Windows Vista. Dall'altra ancora
ci sono gli analisti, con le loro puntualizzazioni.

Nella sostanza, anche una volta verificato che il computer in uso sia Vista compliant, non v'è alcuna garanzia che lo sia per la versione che l'utente ha scelto di acquistare.
Il rischio, in
questo caso, è quello di non essere in grado sfruttare alcune delle
caratteristiche per le quali si è scelto magari di pagare un premium price.



Di conseguenza, è la raccomandazione, gli utenti
dovrebbero aver chiaro in partenza quali caratteristiche del nuovo sistema
operativo considerano fondamentali. E regolarsi di conseguenza. In questo caso,
il pare degli analisti è quello di consultare con attenzione la lista dei
requisiti per Vista Ultimate, di fatto la versione più completa.


Il problema potrebbe presentarsi se - una volta acquistato il sistema operativo - la macchina non lo supportasse integralmente.
L'upgrade di qualche componente è sempre possibile, anche
se non sono pochi a consigliare la sostituzione integrale della macchina.


Quanto al “soddisfatti o rimborsati”, la questione si fa delicate.
E' vero che in genere i rivenditori
tendono a non ritirare software con imballi manomessi e in ogni caso già
utilizzati sulla propria macchina. Con Windows Vista c'è chi è disposto a fare
qualche eccezione, dal momento che l'utente può con una certa qual ragione
lamentarsi di essere stato tratto in inganno dai tool di verifica. Per questo
motivo, non pochi rivenditori stanno già pensando a servizi appositi, per
aiutare gli utenti a risolvere i problemi ed eventualmente ad upgradare le loro
macchine.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here