Perchè oggi serve avere visibilità sulla digital experience

Riverbed Technology ha rilasciato la nuova versione di SteelCentral, soluzione di Digital Experience Management, per la visibilità sulle applicazioni di rete.

Il contesto attuale è fatto da aziende che proseguono con gli investimenti in iniziative digitali e la loro capacità di misurare e controllare la qualità della user experience resta una sfida. Riverbed SteelCentral permette di avere visibilità e risolvere eventuali problemi dell’intera esperienza digitale, dalla user experience sul dispositivo, alla rete, all’infrastruttura, al cloud e alle applicazioni, sia mobile che back-end.

L’ultima release di Riverbed SteelCentral è una soluzione integrata, focalizzata sul business e sugli utenti, per la visibilità e la gestione dell’esperienza digitale. Inoltre, offre nuove funzionalità di monitoraggio e analisi integrate del servizio completo dell’utente dall’attività di business sul dispositivo, in rete, app server, fino al codice applicativo – per garantire una soluzione rapida ed efficace che assicuri una user experience affidabile e di qualità elevata.

Come ci ha detto Vittorio Carosone, country manager di Riverbed, «con la nuova piattaforma di digital experience management misuriamo l'esperienza utente sul device, sia essa on premise e in cloud. Arriviamo fino al datacenter, che può essere ibrido, a misurare la performance dei sistemi di back end. Abbiano anche un accordo con Microsoft e AWS, per installare lo strumento di visibilità nel loro cloud».

Riverbed in Italia lavora a livello di demand generation sull'end user, Nuvias le implementa con i propri partner, in un mercato che è rapidamente cresciuto sotto il profilo delle esigenze e ib cui a differenza fra grandi imprese e medie si sta livellando.

Per Piera Loche, managing director di Nuvias (prima di Zycko, ora integrata in Nuvias), il tempo di progetto lo stesso e il midmarket si rivela essere già pronto.
La società ha investito in nuove risorse, per sette practice, fra cui advanced networking, cybersecurity, unified communication. Riverbed continua a essere il vendor principale, per il quale Nuvias è diventata unico training center certificato in Europa.

Visibilità integrata nella Digital Experience

La nuova versione di Steel Central include l’integrazione tra SteelCentral Portal, SteelCentral Aternity e SteelCentral AppInternals. Questo significa che gli utilizzatori di SteelCentral possono ora incorporare la visualizzazione della user experience basata sul dispositivo, garantendo ai manager IT e ai responsabili di business un’unica console per la visibilità delle performance IT e del loro impatto sugli utenti.

Inoltre, il workflow integrato tra SteelCentral Aternity e AppInternals mette a disposizione un sistema completo di monitoraggio sull’intero servizio dell’utente e consente all’IT di risolvere velocemente qualsiasi problema accada a livello applicativo e di rete, su dispositivi ed App. Rappresenta così uno strumento unico per tutti gli addetti al Digital Experience Management, dall’utente ai servizi, agli sviluppatori applicativi, fino ai livelli executive IT e business.

Le aziende continuano a migrare applicazioni nel cloud, consapevoli della sfida legata all’impatto su prestazioni di applicazioni e rete. Le performance cloud, soprattutto quelle di rete, sono un punto debole per la maggior parte delle imprese. Con questa release, SteelCentral introduce la pianificazione e la previsione della migrazione applicativa.

Questo permette ai team che si occupano di pianificazione e architettura di rete di simulare e prevedere il comportamento e l’impatto sulla rete prima dell’effettiva migrazione delle applicazioni, da data center a data center, da data center al cloud e tra cloud provider. In questo modo, le aziende sono in grado di sfruttare i dati, non le sensazioni, quando pianificano le migrazioni cloud per le applicazioni.

Quando le organizzazioni adottano DevOps, i team dedicati a Sviluppo, QA e operations razionalizzano, integrano e automatizzano i processi per incrementare l’agilità e la qualità dei rilasci applicativi. SteelCentral AppInternals ora consente di utilizzare gli insight e la diagnostica sulle performance del ciclo di vita delle applicazioni.

Facendo affidamento alle nuove REST API, i responsabili dello Sviluppo e QA possono aggiungere test sulle prestazioni nei loro strumenti di implementazione e assicurare che i rilasci siano ottimizzati per la produzioni; i team operations possono utilizzare alert sui principali tool di collaborazione come Slacxk e HipChat; e le squadre di supporto possono aprire ticket in modo automatico attraverso gli strumenti di gestione degli incidenti per eventuali problemi di log e relative cause e diagnosi. Inoltre, possono utilizzare le API per estrarre metriche e arricchire report e strumenti già esistenti.

Riverbed introduce una nuova integrazione tra NetProfiler e NetIM che aiuta i network manager a comprendere l’impatto dell’infrastruttura di rete sulle sue performance. Questa integrazione è un ulteriore esempio di come SteelCentral abiliti una collaborazione su più domini, eliminando le barriere di comunicazione create dall’implementazione di soluzioni di monitoraggio per punti separati.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here