Vinta dalla squadra brasiliana la gara di hacking

Il risultato è stato postato sul sito Defacers-challenge.com, che ha mostrato il team di defacing brasiliano Perect.br, vincitore con 152 punti, oltre il doppio di quello del più vicino rivale.

10 luglio 2003 Gli organizzatori dello scorso weekend dedicato alla competizione di hacking hanno dichiarato vincitore un team brasiliano. Il risultato è stato postato sul sito Defacers-challenge.com, che ha mostrato il team di defacing brasiliano Perect.br, vincitore con 152 punti, oltre il doppio di quello del più vicino rivale. Col termine defacing si indica la sostituzione della home page di un sito, con una home page finta che contiene un riferimento al gruppo di hacker che ha violato la protezione. Ma il sito Web Zone-H, che ha ricevuto il record di attacchi hacker e che, senza volerlo, si è ritrovato in qualità di scorekeeper della competizione, ha criticato l'interesse dei media per la sfida. “Non sarebbe accaduto nulla se i media non avessero trasformato un non-caso in un evento per riempire le pagine vuote estive dei giornali” ha commentato il sito. Zone-H non era conivolto nella competizione; gli organizzatori hanno semplicemente deciso di utilizzare l'archivio di defacement del sito Web come un segnapunti, anche se qualche hacker ha tentato un attacco DoS (Denial of Service) contro Zone-H, per cercare di sabotarne il contesto. Il sito è rimasto offline a lungo, poiché non riusciva a gestire il flusso di traffico generato dai news report che erano linkati a esso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here