Videogame, lo scontro tra titani è agli sgoccioli

Mancano ormai pochi giorni al debutto sul mercato statunitense di Xbox di Microsoft e GameCube di Nintendo

Nel corso di questa settimana, sul mercato
statunitense, si combatterà la battaglia del secolo nell'universo dei videogame,
un industria che da sola vale su per giù 20 miliardi di dollari. In un angolo
del ring Bill Gates e la sua Xbox, nell'altro GameCube di Nintendo.
La prima,
commercializzata a partire dal prossimo 18 novembre, anticiperà di soli tre
giorni l'uscita sul mercato dell'altra. Un mercato nel quale è già da tempo
presente PlayStation 2 di Sony e che proprio nel periodo pre-natalizio vive
il suo momento migliore in termini di vendite.
100 i dollari di differenza
tra Xbox di casa Microsoft e GameCube di Nintendo, rispettivamente proposte a
299 e a 199 dollari. La prima è però alla ricerca di un pubblico più adulto -
compreso tra i 18 e i trent'anni -, mentre l'offerta del produttore nipponico
punta a mantenere l'audience giovanile creata negli anni con la serie Super
Mario.
Durante il primo giorno di commercializzazione della propria
console, Microsoft conta di vendere circa 300mila unità, che entro
la fine dell'anno dovrebbero diventare non meno di un milione, un
milione e mezzo. I piani di Nintendo parlano invece di 700mila unità vendute
nella giornata di domenica prossima, e di 1,1 milioni entro i
successivi 43 giorni.
Da parte sua Sony non sembra per niente preoccupata
dall'avvento dei nuovi competitor. Forte di una recente indagine che vede la sua
Ps2 guidare la classifica delle console meglio vendute nel prossimo periodo di
Natale, il produttore nipponico ha dalla sua già cinque milioni di pezzi
venduti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here