Videocomunicazione: in Italia piace a Pa e manifattura

Tandberg è cresciuta nel 2009 e ora amplia la struttura.

Pubblica amministrazione e settore manifatturiero si sono rivelati i mercati verticali più attenti alla comunicazione video in Italia secondo Tandberg.

Motivazione: gli enti pubblici comprendono sempre più il valore aggiunto che le tecnologie video possono dare alla qualità dei servizi offerti al cittadino e alla loro produttività. Il settore manifatturiero ha mostrato di avere più chiari i vantaggi in termini di produttività, collaborazione e controllo della qualità che si possono ottenere grazie alla possibilità di connettere, in tempo reale e con la ricchezza del video, addetti alla produzione, consulenti e fornitori che si trovano a operare in sedi remote.

Per entrambi i settori la chiave è stata la telepresenza, con un forte incremento nel numero di progetti e degli ordini effettivi. Anche la Unified communication ha riscosso successo.

Secondo i responsabili della società, nel 2009 il business di Tandberg è cresciuto in Italia ed è stato supportatoa dalla creazione del Tandberg Executive Briefing Center, uno spazio nel centro di Milano in cui clienti e partner hanno potuto testare l'esperienza video delle soluzioni. Sono state oltre 150 le aziende top che hanno visitato l'Ebc, per un totale di più di 300 end user. Parallelamente, sono state rilasciate circa 500 certificazioni ai partner che hanno seguito corsi presso l'Ebc.

A partire da gennaio 2010 Tandberg Italia ha ampliato il proprio team, che conta ora 15 persone. Da evidenziare la creazione di un team dedicato ai Top Account, guidato da Lino Pizzi, e un nuovo team di sviluppo del canale con sei persone dedicate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here