Vicini ai 2 milioni i Pos in Italia, in un anno il 18% in più

Le imprese, in particolare quelle del commercio, hanno deciso liberamente di adottare sistemi di pagamento elettronici, nonostante il legislatore non prevedesse sanzioni per chi non lo facesse. Tant’è che in Italia la base installata dei Pos, i dispositivi point of sales necessari per accettare pagamenti via carte di credito o di debito, nel 2014 ha raggiunto il numero di 1,8 milioni di unità, circa il 18% in più (ovvero 270mila dispositivi) rispetto all’anno precedente.

Sono questi i numeri della moneta elettronica in Italia, elaborati da Confesercenti sulla base dei dati sui sistemi di pagamento ufficiali resi disponibili dalla Banca d’Italia.

L’incremento del numero di Pos registrato tra il 2014 ed il 2013 è stato notevole, soprattutto se si considera che si tratta dell’aumento maggiore riscontrato negli ultimi 5 anni. Il tasso di incremento dei terminali per i pagamenti supera persino quelli delle operazioni con carte di credito o debito, che tra il 2013 e il 2014 sono aumentate ‘solo’ del 13,4%.

Se il trend di aumento dei Pos dovesse proseguire allo stesso ritmo, entro la fine anno di quest’anno il numero di terminali attivi nel nostro Paese supererà la soglia dei 2 milioni.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here