Viaggiano su Pec le comunicazioni di irregolarità delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate trasmetterà nelle prossime settimane tramite Posta elettronica certificata (Pec) 200mila comunicazioni di irregolarità alle società di capitali che hanno presentato il modello Unico SC per l’anno d’imposta 2013.

L’invio delle comunicazioni via Posta elettronica certificata sostituisce quello ordinario effettuato tramite raccomandata con avviso di ricevimento, che viene comunque mantenuto nell’ipotesi in cui l’invio con la Pec non dovesse andare a buon fine o in caso di anomalie riscontrate nell’elenco degli indirizzi contenuto nell’indice nazionale indirizzi di Pec istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico (Ini-Pec).

Con le stesse modalità, nei prossimi mesi saranno poi inviate anche le comunicazioni relative agli altri modelli di dichiarazioni presentate dalle medesime società.

Le comunicazioni saranno inviate dalle seguenti caselle Pec dell’Agenzia: dc.gt.liquidazione1.noreply@pec.agenziaentrate.it e dc.gt.liquidazione2.noreply@pec.agenziaentrate.it.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome