I vantaggi di avere una infrastruttura componibile

Per spiegare i vantaggi di una infrastruttura componibile partiamo da un ricordo: quanto è stato divertente giocare con i mattonicini Lego.

Immaginiamo però quanto sarebbe più divertente se i mattoncini potessero duplicarsi ogni volta che vogliamo, e se fossero programmati in modo da poter costruire rapidamente, per esempio, un transatlantico, quindi decostruirlo con la semplice pressione di un pulsante e trasformarlo in un grattacielo.

Ancora meglio sarebbe se fosse possibile fare qualcosa di simile con la infrastruttura It. Pensiamo a a pool fluidi e disaggregati di calcolo, storage e network da assemblare e rimontare rapidamente per soddisfare le esatte esigenze di qualsiasi applicazione che volete implementare. Si potrebbero trovare risorse per un'applicazione mission-critical business transaction o una nuova applicazione cloud-native con la stessa facilità.

Quando manca la flessibilità

Nella maggior parte dei casi, le infrastrutture tradizionali di oggi non sono all'altezza del compito di fornire un servizio rapido e flessibile. Manca la capacità di aumentare o diminuire l'attività mentre le business unit iniziano e arrestano i progetti, a volte con preavviso. Tradizionalmente, ci sono voluti settimane o addirittura mesi per pianificare e poi installare un nuovo hardware server per soddisfare le esigenze delle business unit interne.

Ecco un esempio. L'infrastruttura IT tradizionale, composta da calcolo, archiviazione e rete, viene di solito gestita su piattaforme separate.

Questa divisione crea isole di difficile gestione, sottoutilizzate risorse. Al contrario, l'infrastruttura composable riunisce le risorse per ottenere prestazioni simili a quelle di un modello di cloud computing.

Quando una business unit richiede risorse It, uno sviluppatore di software può semplicemente richiedere la capacità infrastrutturale necessaria per un progetto inviando una richiesta di template. Questa capacità diventa quindi disponibile in pochi minuti.

Quando la business unit non richiede più l'infrastruttura, tale capacità supplementare viene "ricomposta" e restituita al pool. Ciò si traduce in un maggiore utilizzo dell' infrastruttura esistente da parte del reparto It, che elimina le isole o le attrezzature sottoutilizzate.

Con il componibile si riduce la complessità operativa

La bellezza delle infrastrutture componibili è che riducono la complessità operativa per il reparto It, che a sua volta riduce il costo totale di proprietà riducendo le spese in conto capitale e i costi operativi. Ecco come. Copre più priorità contemporaneamente. Con l'infrastruttura composable, la gestione non deve più scegliere tra il finanziamento di applicazioni legacy che sono business-critical e l'investimento in nuove applicazioni che possono portare a innovazione e crescita. La composable infrastructure è abbastanza robusta do sopportare entrambi a un costo inferiore ai sistemi legacy.

Si sposta l'It da centro di costo a partner strategico. Con la composable infrastructure l'It possiede gli strumenti per lavorare con le unità di business e trovare modi creativi per ridurre i costi e migliorare il servizio.

Consente una gestione più efficiente delle risorse. Le applicazioni hanno esigenze diverse per funzionare in modo ottimale. Ad esempio, alcune applicazioni richiedono uno storage ad alte prestazioni, mentre altre richiedono prestazioni ridotte. Cosi le composable infrastructure forniscono le risorse giuste per un'applicazione in qualsiasi momento, eliminando la necessità di sovrapprovvigionamento come sarebbe necessario in un modello tradizionale.

Esempio nel medicale

L'HudsonAlpha Institute for Biotechnology ha creato uno dei primi programmi di medicina genomica al mondo per diagnosticare le malattie rare. Vuole contribuire a sradicare i disturbi genetici dell'infanzia, il cancro e una miriade di altre malattie, ma è sempre stato limitato dall’IT. L'organizzazione necessitava di un'infrastruttura più robusta e flessibile, in grado di gestire le enormi quantità di dati prodotti dalla ricerca genomica.

HudsonAlpha genera più di un petabyte di dati al mese, circa quattro volte la dimensione del database della Biblioteca del Congresso. Inoltre, in quanto non profit, doveva essere in grado di raccogliere tutti questi dati mentre osservava i costi.

Il team It ha trovato sempre più difficile fornire ai ricercatori i dati di cui avevano bisogno quando ne avevano bisogno. Parte del problema era che gli algoritmi di genomica e le applicazioni richiedono computer estremamente potenti.

Con circa 800 ricercatori e scienziati che utilizzano il sistema IT per generare quantità crescenti di dati genomici, McNully sapeva che l'infrastruttura tradizionale dell'organizzazione non aveva più la potenza di fuoco necessaria per soddisfare le esigenze dell'azienda e si è quindi rivolto a una soluzione a componenti di Hpe. Dopo l’implementazione l’organizzazione può rapidamente ricomporre l’infrastruttura per soddisfare le esigenze del business. Inoltre, la capacità di archiviazione di HudsonAlpha è aumentata e il suo costo per terabyte è stato ridotto.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here