Unix rimane al centro del merger Hp-Compaq

L’’offerta Unix sarà basata su Hp-Ux e integrata con elementi di Tru64.

L'acquisizione di Compaq da parte di Hewlett-Packard verrà completata l'anno prossimo, ma già da ora è ufficiale che l'offerta Unix sarà basata su Hp-Ux e integrata con elementi di Tru64, mentre la famiglia AlphaServer è destinata a una progressiva scomparsa dalla scena; i processori Pa-Risc e Alpha, dal canto loro, lasceranno il posto a Intel Itanium.
Per Rich Marcello, vice presidente e direttore generale della High Performance Systems unit di Compaq ”La tecnologia clustering di True64 integrata con Hp-Ux risulterà attraente per tutti i vendor indipendenti, il cui supporto è critico”.
Il nuovo prodotto si porrà in competizione con Aix 5L di Ibm e con Solaris di Sun, attualmente leader riconosciuto del mercato.
Marcello ha addotto restrizioni normative per non precisare se la base tecnologica del nuovo prodotto sarà l'architettura Hp o quella Compaq, facendo però notare che in tutti i casi, essendo focalizzata su Unix, risulterà interessante per Oracle e i suoi clienti alla luce della competizione con Ibm e Microsoft sul terreno dei database e delle applicazioni line of business. “Ibm e Microsoft - ha affermato - non sono destinati ad andare bene con Oracle, e la stessa cosa succederà con Bea, con la quale Ibm compete sul middleware”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here