Unilever in vetta alla supply chain con la digitalizzazione

Prima Unilever, seconda Inditex (Zara), terza Cisco. È la classifica di Gartner sulle aziende leader della supply chain. "La classifica – ha spiegato Stan Aronow, vicepresidente della ricerca di Gartner - è composta da un gruppo di leader con preziose lezioni da condividere, tra cui tre nuovi partecipanti provenienti dai settori delle scienze della vita, della vendita al dettaglio e dei prodotti di consumo”.

L'importanza della digitalizzazione per la supply chain

"Guardando al 2017, abbiamo vissuto un anno di sana crescita - ha proseguito Aronow -. Ora, nel 2018, il protezionismo si sta diffondendo in risposta alle iniziative annunciate dagli Stati Uniti e dal Regno Unito, tra gli altri. Ciò ha indotto molte organizzazioni a rivalutare la strategia di localizzazione delle loro reti di approvvigionamento. Vediamo anche una forte crescita che limita l'offerta disponibile in molte aree geografiche, aumentando il costo della logistica e della manodopera. Le filiere più avanzate stanno gestendo in modo proattivo questi rischi e continuano a registrare buone performance".

Unilever è il terzo anno di seguito che ottiene il primo posto. Altre curiosità riguardano il rientro in classifica dopo tre anni di pausa di Home Depot, mentre Novo Nordisk e Adidas sono entrati per la prima volta nella Top 25 della Supply Chain. Colgate Palmolive, Intel, Nike, Nestlé, Pepsico, H&M e Starbucks, chiudono i primi dieci posti della classifica.

"Unilever ha un marchio forte nella catena di fornitura, che si riflette nel suo punteggio di primo livello nei sondaggi di opinione. Ha ricevuto anche un 10 perfetto per la responsabilità sociale delle imprese. Il leader olandese dei prodotti di consumo – è sempre l’opinione di Aronow - sta scommettendo sulla digitalizzazione della sua catena di fornitura. Un'iniziativa chiave è l'automazione di processo robotizzata che supporta il processo order-to-cash, gestito dai suoi centri di controllo di servizio regionali. I suoi oltre 20 bot hanno già automatizzato centinaia di processi, con una tabella di marcia per centinaia di altri".

Nella categoria Master, introdotta da Gartner nel 2015 per riconoscere una leadership sostenuta negli ultimi 10 anni, è presente anche McDonald's la cui chiave del successo, aggiunge il manager della società di ricerca, "risiede in un'abile orchestrazione attraverso una rete di fornitori strategici, di servizi e migliaia di aziende e negozi in franchising in tutto il mondo", ha detto Aronow. "L'azienda sta anche sperimentando funzionalità di supply chain digitale come la realtà aumentata per gestire i magazzini, in modo che il personale possa trascorrere più tempo con il cliente".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome