Un’anima commercial per Amd

david bennett amdSono ormai due anni che Amd ha deciso di dare un nuovo impulso alle sue attività sul mondo commercial, ma è negli ultimi mesi che questo impegno si è reso senza dubbio più visibile e tangibile.
Lo spiega David Bennett, Corporate Vice President Commercial Sales Worldwide: “Abbiamo deciso di tornare a investire in questo comparto e di seguirlo con un team di persone dedicate, un commercial team appositamente costituito. Soprattutto abbiamo deciso di far capire al mercato il senso del nostro impegno”.
Il punto, spiega il manager, è che Amd viene percepita come vendor con un punto di forza specifico sulla grafica e dunque associata al mondo dei giochi e dell’entertainment.
In realtà – prosegue Bennett – i workload richiesti oggi nel mondo Enterprise rendono comunque desiderabile, per non dire ottimale, una grafica più potente”: la multimedialità oggi è diventata importante anche nell’ambito professionale e aziendale.
E oggi, a maggior ragione nell’attuale contesto economico, “a parità di prezzo noi diamo di più in termini di potenza e di performance”.

Un effetto diretto di questo nuovo impegno è visibile anche nel supporto che Amd oggi riceve dai vendor Oem, vale a dire dai produttori di macchine costruite sulle sue piattaforme, attratti non solo dalle performance, ma anche dalle funzionalità di sicurezza e manageability integrate.
Per altro – precisa Bennett – sono funzionalità integrate on silicon e per questo particolarmente interessanti per i vendor. I nostri processori supportano ad esempio l’encryption on board, elemento questo molto apprezzato anche nell’ambito della Pubblica Amministrazione, visto che limita l’overload del processore”.

Il nuovo impulso sul mercato commercial passa anche attraverso un diverso impegno con tutto l’ecosistema dei partner, per i quali Amd rappresenta oggi un marchio che garantisce margini, possibilità di differenziazione, capacità di gestire i requisiti del computing di oggi. roberto dognini_amd
L’aver strutturato una organizzazione deputata a seguire il mondo commercial – interviene a sua volta Roberto Dognini, Director Commercial Sales per l’area Emea – implica anche un importante lavoro su tutto il canale che segue questo mondo, vale a dire i partner dei nostri vendor clienti. Con loro abbiamo in primo luogo dato vita ad azioni formative, con l’obiettivo di spiegare i vantaggi e le opportunità insiste nelle nostre soluzioni. Abbiamo lavorato con i distributori e con i top reseller: l’obiettivo è far leva sul canale perché a sua volta ci aiuti nella creazione della brand awareness su Amd”.

Si tratta di un tema importante, quello della brand awareness, interviene Bennett, che spiega come proprio sul mercato commercial sia strategico far percepire il valore della tecnologia, delle funzionalità e della proposition, in alternativa al valore del marchio portato avanti dalla concorrenza.
La scelta del processore non deve essere una questione religiosa”, ironizza Dognini, che sposta l’accento su un aspetto più significativo: con i suoi nuovi processori, e con il supporto dei partner, Amd oggi indirizza tutto il mondo delle piccole e medie imprese, così come non aveva mai fatto in precedenza.
Con le nostre soluzioni siamo in grado di offrire risposte concrete ad esempio a quei rivenditori che hanno deciso di investire sul cloud, portandolo verso il mondo Smb, a chi ha deciso di lavorare sul private cloud per la pubblica amministrazione, a tutti i player locali che seguono anche clienti importanti, in virtù della loro capacità di garantire prossimità e supporto”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here