Un’alleanza per sette

Anche Wind entra a far parte della nuova alleanza costituita da sette operatori di telefonia mobile europei, con l’obiettivo di rafforzare la propria presenza sul mercato

7 ottobre 2003 L'obiettivo intuibile è quello di
rafforzare il proprio posizionamento nei confronti di Vodafone.
E il mezzo per raggiungerlo è quello di rafforzare sinergie e
collaborazione.
Questa è la strada scelta da sette operatori di
telefonia mobile
, capitanati dalla britannica MmO2,
che insieme riuniscono circa 40 milioni di utenti.
Dell'alleanza, che non ha
ancora nome, fanno parte, oltre alla già citata MmO2, la spagnola Amena,
l'austriaca One, l'ungherese Pannon, la svizzera Sunrise, la norvegese Telenor
Mobile e l'italiana Wind Telecomunicazioni
.
Insieme, le sette realtà
offriranno servizi tanto alle imprese tanto ai privati, in area Gprs, Mms e
voicemail, e cercheranno di muoversi come entità unica nel caso
dell'acquisto di terminali da proporre ai propri clienti.
Oltre a Vodafone,
la concorrenza da battere è quella rappresentata dall'altro consorzio nato
qualche mese fa, al quale partecipano Orange, Tim, Telefonica Moviles e
T-Mobile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome