Una rete internazionale per Deutsche Telekom

L’ex mopolista tedesco Deutsche Telekom ha deciso di investire 4 miliardi di marchi (oltre 2 miliardi di euro) nei prossimi cinque anni per costruire un backbone internazionale che tocchi 9è città in 40 nazioni. La rete, secondo l’operato

L'ex mopolista tedesco Deutsche Telekom ha deciso di investire 4
miliardi di marchi (oltre 2 miliardi di euro) nei prossimi cinque
anni per costruire un backbone internazionale che tocchi 9è città in
40 nazioni.
La rete, secondo l'operatore germanico, fornirà servizi voce, dati e
IP essenzialmente a grandi imprese multinazionali. Centocinquantamila
chilometri di fibra ottica, quindi, collegheranno i principali centri
finanziari del continente europeo attraverso anelli multipli, che
aumenteranno l'affidabilità del sistema. Mentre la capacità sarà
assicurata dalla tecnologia Dwdm (Dense Wavelenght Division
Multiplexing). Un primo anelllo è già stato realizzato e collega alla
rete Deutsche Telekom Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi. Il
prossimo collegherà Zurigo, Ginevra e Milano. Il centro di gestione
dell'infrastruttura sarà basato a Francoforte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome