Una nuova veste per FileMaker Mobile

La seconda edizione del database Mobile Companion è compatibile anche con MacOs X e presenta accresciute funzioni ergonomiche.

Dopo la presentazione ufficiale al MacWorld di San Francisco, è ora disponibile la seconda versione di FileMaker Mobile Companion, database embedded basato su PalmOs. Modifiche sono state apportate innanzitotto all'interfaccia, che dispone di menu a tendina, mentre il numero di campi disponibili per record passa da 20 a 50. L'utente può, inoltre, ridimensionare le colonne delle tabelle e organizzarle per operazioni di taglia-incolla. In un paio di clic, si possono recuperare la data e l'ora del giorno del sistema (sincronizzandolo con il pc) per associarli a una registrazione.

FileMaker Mobile 2 ha un ingombro di 140 Kb e gestisce fino a 5mila voci per ciascun db e fino a 50 db diversi. Associato alla versione Pro 5.5, installata sul desktop, il prodotto consente di trasferire e sincronizzare i dati in modo bidirezionale e nell'ambiente nativo del sistema. Sono supportati tutti i tipi di Windows e MacOs, grazie alla tecnologia HotSync, mutuata da Palm. Il supporto di MacOs X è assicurato, ma la disponibilità dovrebbe coincidere con il rilascio della versione finale di Palm Desktop per l'ambiente Apple, ovvero a fine marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome