Una nuova Api per gestire la memoria condivisa

I principali produttori di hardware e software hanno deciso ieri che supporteranno OpenMp, una nuova Application Program Interface (Api) multipiattaforma progettata per venire incontro alle esigenze dei programmatori che sviluppano applicazioni a memor

I principali produttori di hardware e software hanno deciso ieri che
supporteranno OpenMp, una nuova Application Program Interface (Api)
multipiattaforma progettata per venire incontro alle esigenze dei
programmatori che sviluppano applicazioni a memoria condivisa.
OpenMp, che è stata creata congiuntamente da Silicon Graphics, Kuck &
Associates, Digital, Ibm e Intel, supporta sia la piattaforma Unix che
Windows Nt e, stando a quanto affermano i promotori, consentirà lo svilupp
o
di applicazioni parallele in modo semplice e veloce su un gran numero di
sistemi, dai desktop ai supercomputer.
All'interno di OpenMp risiede un set standard di istruzioni di
compilazione, che da la possibilità ai programmatori Fortran di programmar
e
utilizzando le modalità shared-memory su sistemi paralleli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here