Un ufficio presso ogni distributore

Novembre 2003, Ci ha messo quattro anni, Giorgio Sonego, per vincere un set nelle sfide a tennis che periodicamente propone al distribution manager del suo staff Andrea Vinco. Del resto Vinco non si fa trovare impreparato, avendo un’autentica passione


Novembre 2003, Ci ha messo quattro anni, Giorgio Sonego, per vincere un set nelle sfide a tennis
che periodicamente propone al distribution manager del suo staff Andrea
Vinco
. Del resto Vinco non si fa trovare impreparato, avendo un'autentica
passione per gli sport, e se batte Sonego sul campo di gioco, sul lavoro, invece,
la collaborazione tra i due è totale, visto che Vinco si occupa di mantenere
i contatti con i distributori, sia in Italia (Algol, Esprinet, Ingram Micro e
J.Soft), sia per la Grecia e Cipro. La persona è quella adatta, visto che
il manager, prima che in Ca, ha lavorato in Algol, e conosce quindi molto bene
"vizi e virtù" dei distributori. Ma nonostante ciò c'è
bisogno di un contatto continuo con loro: «Molto del mio tempo lo passo
presso i distributori, e cerco di stare almeno un giorno intero alla settimana
presso di loro. Utilizzo i loro uffici come se fossero il mio, collegandomi col
mio notebook e continuando il mio lavoro anche fuori sede, rimanendo così
a loro disposizione per qualsiasi necessità»
. I distributori
rappresentano la parte logistica e finanziaria di Ca, ma fungono anche da supporto
per molte attività marketing per i rivenditori. «Il marketing
sui dealer viene fatto sia direttamente da noi, sia attraverso i distributori,
i quali possono agire sui nostri partner attivi, ma anche su quelli che non sono
nostri abituali compratori, e sui quali hanno buona visibilità. Abbiamo
voluto dare una sorta di "specializzazione" per ogni distributore, volendo
sfruttare le loro singole potenzialità. Una nostra soluzione di modelling
sta passando, per ora, solo attraverso Algol ed Esprinet, che possiedono attrezzature
per i corsi e supporto tecnico. Mentre i system builder vengono seguiti da Ingram,
e via dicendo. Anche per quanto riguarda il marketing che facciamo con loro, cerchiamo
di sfruttare i mezzi più efficienti che possono offrirci o che loro stessi
preferiscono usare. Per esempio, Esprinet predilige utilizzare il proprio sito
Internet, mentre di Algol sfruttiamo l'Openlab, dove teniamo dei seminari. Tutte
le iniziative nascono, quindi, da una mediazione tra le nostre esigenze e i mezzi
che i distributori possono metterci a disposizione»
.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here