Un Udc di Hp già al lavoro in Philips

La divisione semiconduttori di Philips Electronics utilizza un data center virtuale secondo la metodologia proposta da Hp.

30 settembre 2003

Hewlett-Packard ha annunciato che Philips Electronics ha concretizzato un'implementazione di Utility Data Center.


Il progetto Udc, risale al 2001 e Philips è la prima società che ha costruito e organizzato questa infrastruttura sulla base delle indicazioni di Hp.


Udc è sostanzialmente un data center flessibile e virtualizzato, costruito per far fronte ai problemi di business processing.


Il sistema, inoltre, utilizza tecnologie che permettono all’utente di pagare in base agli effettivi consumi (capacity on demand).


L'Udc di Philips può essere assemblato combinando le nuove tecnologie con quelle già esistenti ed è in grado di creare una pool virtuale dove ogni server fornisce il back up all’altro.


Philips ha integrato l'Udc con server già esistenti e ha modificato alcuni processi operazionali per facilitare il servizio delle risorse It. Quest’ultimo vantaggio è stato reso possibile grazie all’utilizzo della metodologia dei servizi management di Hp openview.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome