Un solo conto corrente per tutti i pagamenti in Europa

I bonifici fra paesi Ue dovrebbero diventare meno cari, più sicuri e rapidi, grazie alla nuova legislazione sull’area unica dei pagamenti in euro approvata dal Parlamento europeo. Da attuarsi entro il febbraio 2014.

Il regolamento sull'area unica dei pagamenti in euro Sepa disciplina le transazioni in euro fra banche.
La nuova legislazione, relata dalla finlandese Sari Essayah, è stata approvata in prima lettura con 635 voti a favore, 17 contrari e 31 astensioni.

Un solo conto per tutti i paesi
Con l'introduzione delle nuove regole i clienti avranno la possibilità di utilizzare un solo conto corrente per effettuare pagamenti in euro da e verso tutti i paesi Sepa.

Diventerà possibile eseguire e ricevere pagamenti in euro in tutta l'Unione alle stesse condizioni di base previste per i pagamenti nazionali.
La data ultima per il settore bancario per adattarsi alle nuove regole è fissata al 1° febbraio 2014.

Un cittadino europeo potrà spostarsi all'interno dell'Ue e continuare a utilizzare lo stesso conto bancario in euro, sul quale potrà essere versato anche lo stipendio percepito in un altro paese Ue.

Potrà pagare una fattura in un Paese con un conto aperto in un altro.
La competizione fra i prestatori di servizi dovrebbe spingere i prezzi al ribasso, mentre sarà vietato applicare una politica dei costi discriminatoria per i bonifici in base all'ammontare del trasferimento.

Iban rules
Quando le nuove regole saranno in vigore, le banche dovranno garantire ai clienti la conversione dal sistema nazionale a quello Sepa ed eliminare la necessità di utilizzare il codice Bic, che sarà generato automaticamente da quello Iban.

Le imprese potranno predisporre addebiti diretti in euro fra due conti di una qualsiasi banca Ue e gestire cosi i pagamenti per i clienti oltrefrontiera.

Allo stesso tempo, potranno effettuare tutti i pagamenti transfrontalieri in euro da un unico conto, stabilito in un qualsiasi paese dell'Unione, per ottimizzare la gestione del denaro e velocizzare i flussi di soldi a costi più bassi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here