Un sito per capire quali passi fare

Microsoft ha creato dotSmart, che si pone come un punto di raccolta di iniziative e informazioni per dotcom.

Si chiama dotSmart il nuovo sito di Microsoft dedicato a chi desidera avviare un'attività online (www.microsoft.com/italy/startup/). Al suo interno sono proposti strumenti e servizi per creare e sviluppare un progetto imprenditoriale, dalla fase di pianificazione strategica e tecnologica fino all'implementazione di un vero e proprio server di commercio elettronico.
"Questo sito - ha spiegato Rossano Ziveri, direttore della divisione Internet Business Group di Microsoft - è il punto di raccolta di tutte le iniziative dotcom di Microsoft. Il target principale sono le start up, ma ci rivolgiamo anche agli spin off di grosse organizzazioni. Da non sottovalutare che, a differenza di iniziative analoghe di nostri concorrenti, noi abbiamo realizzato un sito in lingua italiana, pensato per il mercato italiano e dove i partner che offrono la consulenza hanno sedi in Italia".


In pratica, dotSmart è indirizzato a tutti coloro che hanno un'idea di business: dai neoimprenditori a tutti quei soggetti che devono passare attraverso fasi specifiche, che vanno dall'ideazione della propria attività economica alla creazione di un business plan, dalla proposta del progetto a una venture capital o a un incubator all'ottenimento di fondi per far veicolare l'iniziativa, dal decollo dell'azienda alla creazione di un sito. "La stesura di un business plan - ha proseguito Ziveri - non è una cosa semplice per chi ha una formazione tecnologica e non ha un lungo curriculum di tipo finanziario-amministrativo. Per questo motivo, i nostri partner sono a disposizione per aiutare a creare business plan attraverso la sezione del sito DotRoadmap". Se poi si ritiene di avere un'idea di business online si può inviarla direttamente ad alcuni tra i più noti venture capitalist e incubator.
"Mettiamo a disposizione anche risorse - ha spiegato il manager -. Per esempio, attraverso l'accordo con bookstore proponiamo quei libri che dovrebbero far parte della cultura di chi costruisce un'impresa della net economy".

Il supporto di vari partner


Spesso le dotcom non hanno al proprio interno tutto il personale necessario per costruire azienda e sito, ma si devono avvalere di partner per essere assistite nel reperimento di skill. Per la ricerca delle risorse umane, Microsoft ha stretto un accordo con Job Pilot. Altri partner mettono a disposizione sia consulenza di tipo tecnologico, tipicamente Web developer, sia servizi di hosting e di housing. Sono anche disponibili articoli di business e consulenza legale e amministrativa. Nel sito esistono poi delle community i cui membri possono discutere con altri imprenditori di opportunità, problemi, tecnologie e strategie. "Per la formazione - ha affermato Ziveri - abbiamo preparato corsi su Milano e Roma e stiamo mettendo online la possibilità di registrare il proprio dominio". Nel sito ci sarà anche un'area dedicata agli eventi a tema organizzati da Microsoft e dai partner, dove saranno riportati i casi di successo di aziende che hanno intrapreso la via del business online. La partecipazione all'iniziativa è completamente gratuita e per la sua realizzazione, tra gli altri, Microsoft si è avvalsa di partner come PricewaterhouseCoopers, Pino Venture Partners, Blixer, Inferentia, Kelyan ed eNutrix.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here