Un rinnovo sostanziale per FileMaker

Nell’edizione 7, il software, che è stato rivisto e rimodellato in molte sue parti, presenta innovazioni significative sia in termini di facilità d’uso sia di nuove funzionalità

11 marzo 2003 La nuova versione 7 rappresenta un
passo importante per FileMaker Pro. Gli sviluppatori
sottolineano infatti che, tra quelle realizzate sinora, quest'ultima edizione è
quella che apporta i miglioramenti più significativi sia in termini di
semplicità d'uso sia di arricchimento delle funzionalità.


In effetti il software è stato rivisto in molte sue parti, al fine di
permettergli da un lato una più ampia compatibilità nei confronti dei più
diffusi formati di file (può importare, memorizzare ed esportare documenti 
Word, fogli Excel, file Pdf, immagini, filmati e musica) e dall'altro di
facilitare la creazione di strutture di dati (ora le relazioni si creano e si
modificano graficamente attraverso il clic and drag) e la consultazione degli
archivi (l'accesso è stato velocizzato tramite la possibilità di aprire più
finestre nel medesimo istante). Nel contempo, è stata estesa a 8 terabyte la
capienza del database ma anche resa più efficace la validazione delle
informazioni e migliorata la pubblicazione sul Web. In sostanza, il team di
sviluppo ha dotato il software di 100 nuove funzioni, le quali arricchiscono in
modo sostanziale il prodotto.


Contemporaneamente a FileMaker Pro 7, viene rilasciato FileMaker
Developer 7
. Indirizzato espressamente agli sviluppatori, è
praticamente l'insieme dell'edizione Pro con una serie di tool e utility volte a
semplificare la creazione di applicazioni. Anche in questo caso sono state
introdotte numerose migliorie, che si concretizzano in nuove funzionalità di
personalizzazione, nuovi strumenti per la manutenzione dei file, una revisione
del Database Design Report e dello script debugger.


Completano la nuova offerta FileMaker 7 Server,
FileMaker 7 Server Advanced e FileMaker Mobile
7
. Il primo è l'evoluzione della consueta versione server, che presenta
ora un'architettura rimodellata capace di supportare milioni di tabelle di dati
e sistemi a più processori. Sul versante sicurezza, FileMaker 7 Server offre il
supporto del protocollo Ssl e consente il backup dei dati senza dover
interrompere il lavoro degli utenti. Unico limite, se si vuole, permette la
gestione di solo cinque client. Nel caso si avesse la necessità di un maggiore
numero di connessioni si deve puntare su FileMaker 7 Advaced Server. Destinato a
sostituire FileMaker Pro 6 Unlimited, questo nuovo prodotto dispone di funzioni
evolute per la gestione del Web publishing, che permettono di creare pagine in
Xml e Xslt. Supporta inoltre Odbc e Jdb.


A sincronizzare i dati tra FileMaker 7 e i palmari Palm e Pocket Pc dotati
rispettivamente di sistema operativo PalmOs 5  e Windows Mobile 2003 ci
penserà il nuovo FileMaker Mobile 7, il quale permette sia di supportare le
applicazioni basate su runtime sia di sincronizzare più dispositivi con il
database del desktop.


Indirizzato solo agli ambienti Windows Xp e 2000 e MacOs 10, FileMaker Pro 7
è gia disponibile in inglese nelle versioni Pro (349 euro) e Developer (599
euro). I prodotti in lingua italiana arriveranno all'inizio di aprile. Le
edizioni Mobile 7 (69 euro), Server 7 (999 euro) e Server Advanced 7 (2.499
euro) sono previste per giugno.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here