Un piano a tre fasi per ripensare la rete in azienda

Infografica_Verizon_OKRipensare la rete per conseguire risultati migliori.
È il consiglio di Verizon a Cio e manager chiamati ad affrontare le difficoltà poste da un panorama digitale in continua evoluzione, all’interno del quale le reti aziendali hanno l’onere di supportare volumi crescenti di traffico dati, incrementi della forza lavoro mobile, applicazioni e strumenti cloud-based da far funzionare sempre e ovunque.

Da qui la necessità di realizzare e gestire reti flessibili, solide e affidabili o di rivolgersi al giusto partner per servizi di rete gestiti al fine di rendere il proprio business più efficiente e di offrire una migliore customer experience.

Per riuscirci Verizon consiglia un piano a tre fasi per creare l’ambiente perfetto sfruttando tecnologie, come il Software-defined network, individuando partner solidi e affidabili con cui collaborare per attuare i propri piani.

Verizon_Digital_TransformationE a riprova della bontà del proprio business plan, Verizon cita i dati dell’indagine Digital Transformation Powers Your Business commissionata a Forrester Research che, per individuare il giusto atteggiamento con cui affrontare le sfide di business e innovazione, ha intervistato 600 decision maker di grandi imprese e multinazionali in Nord America, America Latina, Emea e Asia-Pacifico.

Tra i dati più salienti, in aggiunta al 67% del campione che riferisce di considerare le infrastrutture di rete obsolete un ostacolo al successo, c’è la chiamata in causa dei dipartimenti It a cui, quasi l’80% del campione, assegna l’onere di dover assicurare che la rete sia in grado di supportare i piani di trasformazione digitale della propria società.

Alla luce delle stime Idc, secondo cui un’ora di interruzione di un’applicazione critica può arrivare a costare fino a un milione di dollari all’azienda che la subisce, anche la prevenzione dei guasti alla rete è considerata di estrema importanza.
Nulla più di un timeout, sentenzia il report di Verizon, è in grado di rovinare l’esperienza digitale di un cliente: per l’80% delle aziende coinvolte nell’indagine, il miglioramento della customer experience rappresenta, infatti, una priorità confermata da un ulteriore 74% concorde nell’affermare che la scarsa qualità della rete si traduce in una user experience scadente, in particolare quando l’archiviazione dei dati avviene nel cloud.
Non a caso, cloud, mobile, Internet of Things, Big data, advanced analytic, realtà virtuale e soluzioni collaborative sono ritenuti concetti fondamentali quando si parla di pianificazione delle reti, tanto da spingere a considerare la network il focus più importante dal punto di vista degli investimenti tecnologici aziendali per i prossimi cinque anni.
 

 

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here