Un futuro per il computer usa e getta?

La svedese Cypak presenterà al CeBit un computer su carta, arruolabile per operazioni di Supply chain.

5 marzo 2004

Potrebbero esserci interessanti sviluppi per il computer usa e getta, basato, ovviamente, sulla tecnologia Rfid (identificazione a radio frequenza).


Lo spunto per riflettere viene dal fatto che la società svedese Cypak ha dato in licenza la propria soluzione alla statunitense MeadWestvaco Healthcare Packaging, che, dal nome, fa capire come l'utilizzo di questi dispositivi sia per ora limitato ad ambiti applicativi settoriali, che coinvolgono la gestione della catena logistica.


Nella sostanza si tratta di un chip capace di contenere 32 Kb di informazioni crittate che viene inserito in un foglio di accompagnamento per la merce.


Attualmente la soluzione di Cypak viene utilizzata in Svezia nei settori farmaceutico e dei trasporti. Domani potrebbe trovare accoglienza anche su libri interattivi, biglietti della lotteria, documenti di identità, schede elettorali.


Cypak ha anche sviluppato un dispositivo complementare composto da una smart card con una chiave integrata.


La soluzione completa sarà presentata al CeBit di Hannover.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here