Un fornitore cita Power Computing per 42,75 milioni di dollari

Il produttore di computer Mac-compatibili Power Computing è stato citato in giudizio da un suo fornitore per la "modica" cifra di 42,75 milioni di dollari per aver forzato l’azienda a chiudere i battenti dopo che Power Computing ha dec

Il produttore di computer Mac-compatibili Power Computing è stato citato
in giudizio da un suo fornitore per la "modica" cifra di 42,75 milioni di
dollari per aver forzato l'azienda a chiudere i battenti dopo che Power
Computing ha deciso di rinunciare alla produzione dei clini Macintosh.
Il fornitore in oggetto è la società canadese Tci Manifacturing, che
forniva a Power Computing gli alimentatori per i propri sistemi. Secondo il
querelante, l'azienda non ha fatto fronte ai propri impegni in seguito
all'accordo con Apple che ha dato luogo all'abbandono del mercato Mac.
"Power Computing ha preso da Apple 100 milioni di dollari per abbandonare
il mercato". Ha affermato il presidente di Tci Patrick Jabal. "Così facend
o
ci ha fatto chiudere e non ha voluto darci niente in cambio".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here