Un anno in chiaroscuro per Fsc

Crescono gli utili, ma il fatturato soffre del downpricing e del nuovo modello di business.

Si è chiuso a fine marzo l’anno fiscale di Fujitsu Siemens Computers, che ha chiuso l’esercizio con un fatturato di 6,6 miliardi di euro, in flessione del 4,9% rispetto all’anno precedente a causa della difficile congiuntura economica e di alcuni cambiamenti in corso nel modello di business della società.

Sono invece cresciuti gli utili prima delle tasse, passati da 91 a 105 milioni di euro, con un incremento del 15%.

La società conferma il proprio impegno su due segmenti specifici di mercato: i prodotti per la mobility, dove sono stati registrato buoni risultati sul fronte dei notebook professionali in particolare nell’area Emea, e i server x86, che, con la linea Primergy, rappresentano un’importante area di business.

Due elementi vanno presi in esame per valutare complessivamente l’anno concluso.

Da un lato la forte competitività in atto sul mercato consumer europeo. In un comparto dominato dal downpricing, Fujtsu Siemens intende promuovere un completo restyling dei suoi prodotti, così da rafforzare il proprio brand.

Dall’altro il mutamento strategico nella struttura e nel portafoglio della società, che ha influenzato pesantemente il fatturato. Ad esempio, le attività legate alla manutenzione dell'hardware sono state trasferite gradualmente ai Partner, mentre linee di prodotti quali televisori e PDA sono state eliminate dal portafoglio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here