La Ue finanzia le Pmi che investono in biodiversità ed efficienza energetica

La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (Bei ), nell’ambito del programma europeo per l’ambiente e l’azione per il clima Life, propongono due nuovi strumenti finanziari: lo Strumento di Finanziamento Privato per l’Efficienza Energetica (Pf4EEe) e lo Strumento di Finanziamento del Capitale Naturale (Ncff).

Il primo, con una dotazione finanziaria di 80 milioni di euro per il periodo 2014-2017 mira a incentivare il finanziamento privato per gli investimenti a favore dell’efficienza energetica.

I beneficiari finali dello strumento Pf4EEe potranno essere Pmi, privati, piccoli comuni o altri soggetti del settore pubblico e potranno ricevere un finanziamento compreso tra i 40.000 e i 5 milioni di euro, in casi eccezionali questo potrà essere d’importo superiore. Si stima un effetto leva che porti alla mobilizzazione di 480 milioni di euro di risorse a lungo termine.

Con lo Strumento di Finanziamento del Capitale Naturale la Banca europea per gli investimenti elargirà prestiti e istituirà fondi di investimento per sostenere progetti volti a promuovere la tutela del capitale naturale e l’adattamento al cambiamento climatico sul territorio degli Stati membri.

Ncff combina finanziamenti diretti e indiretti dei progetti attraverso il debito o l’equity. Per il momento la Bei erogherà principalmente prestiti diretti per finanziare i costi di investimento iniziali e di esercizio dei progetti.

Le operazioni indirette saranno effettuate con intermediari finanziari, quali banche o fondi di investimento, che finanzieranno poi un portfolio di progetti. È previsto, inoltre, uno strumento di sostegno specialistico per garantire che i progetti raggiungano uno stadio di maturità sufficiente per ottenere il finanziamento.

I soggetti interessati a presentare domanda potranno rivolgersi direttamente alla Bei o ad intermediari finanziari accreditati (al momento la lista degli intermediari accreditati non è ancora disponibile).

Il budget stanziato per il periodo 2014-2017 ammonta a 100-125 milioni di euro. La Commissione europea contribuisce con 50 milioni di euro come garanzia per gli investimenti e 10 milioni di euro per lo strumento di sostegno specialistico.

Potranno beneficiare dello strumento NCFF soggetti pubblici o privati, autorità pubbliche, proprietari terrieri e imprese. Saranno finanziati progetti con importo compreso tra 5 e 15 milioni di euro.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here