Ue, 100 milioni di euro a favore delle piccole imprese dell’Italia meridionale

La Commissione europea ha adottato un programma del Fondo europeo di sviluppo regionale, con una dotazione di bilancio di 100 milioni di euro, per facilitare l'accesso delle piccole e medie imprese dell'Italia meridionale ai finanziamenti e rafforzarne la competitività. Gli investimenti previsti dal programma, che consistono nella cartolarizzazione di portafogli di prestiti esistenti, dovrebbero tradursi in 600 milioni di nuovi prestiti alle Pmi. A tal fine, il Fondo europeo per gli investimenti che ha firmato accordi con gli istituti di credit Credem e Bper per erogare nuovi prestiti alle Pmi, con la garanzia Ue del Feis.

L'Italia è il quarto paese, dopo Spagna, Malta e Bulgaria, ad aver adottato questo tipo di programma di investimenti. Si tratta di un'iniziativa coerente con il Piano di investimenti che punta a raddoppiare i Fondi strutturali e di investimento europei erogati mediante strumenti finanziari innovativi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here