Turbolinux divorzia da LinuxCare prima del matrimonio

Il merger di alto profilo tra due specialisti dell’open source come la società di servizi LinuxCare e il fornitore TurboLinux è stato annullato con una sorprendente decisione dell’ultim’ora. Entrambe le parti si riferiscono a "irrico …

Il merger di alto profilo tra due specialisti dell'open source come
la società di servizi LinuxCare e il fornitore TurboLinux è stato
annullato con una sorprendente decisione dell'ultim'ora. Entrambe le
parti si riferiscono a "irriconciliabili differenze" nel
rispettivo modo di vedere l'operazione. L'acquisizione, conclusa il
23 febbraio scorso, è stata revocata e TurboLinux riprenderà le
consuete attività dopo aver trascorso gli ultimi tre mesi come una
unica entità insieme a LinuxCare. L'amministratore delegato di
quest'ultima azienda, Art Tyde, ha riferito all'agenzia ComputerWire
che le due imprese "avevano obiettivi differenti" e non sono
riuscite a concordare una struttura amministrativa comune. LinuxCare,
che prima dell'acquisizione si trovava in forte crisi, deve trovare
ora un altro modo per garantire la propria sopravvivenza, anche se
secondo Tyde le riserve di cassa le permetterebbero di operare per
altri due anni. La prima decisione riguarda il licenziamento del 30%
della forza lavoro attuale. Verrano anche ridotte le spese affrontate
per garantire il supporto telefonico a clienti che comprendono
società come Dell Computer, Red Hat e Motorola.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here