Turbolenze europee nel merge tra Mci Worldcom e Sprint

Il merge tra Mci Worldcom e Sprint sta attraversando turbolenze. Mario Monti, presidente della Commissione europea, ha dichiarato che a breve sarà inviato alle società un documento di obiezioni all’operazione annunciata. L’accordo sembra,

Il merge tra Mci Worldcom e Sprint sta attraversando turbolenze.
Mario Monti, presidente della Commissione europea, ha dichiarato che
a breve sarà inviato alle società un documento di obiezioni
all'operazione annunciata. L'accordo sembra, infatti, ridurre la
competitività sul mercato europeo, attribuendo alla nuova società una
posizione privilegiata nella fornitura di servizi ad alta velocità.
Tutti i merge con un giro di circa 5 miliardi di lire e attività in
minimo due Paesi europei richiedono una autorizzazione da parte della
Commissione, che raramente interviene proibendo le operazioni
annunciate, ma può comunque stabilire alcune condizioni, tra cui il
disinvestimento di capitali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here