Tulip si affida a una finanziaria e cede la produzione a Ingram Micro

Si sta, forse, definitivamente svuotando la produzione europea di personal computer. Per gli olandesi di Tulip, a differenza di Olivetti Pc e Sni, la situazione è seria a tal punto che, per evitare la chiusura, è stato chiesto l’intervent

Si sta, forse, definitivamente svuotando la produzione europea di personal
computer. Per gli olandesi di Tulip, a differenza di Olivetti Pc e Sni, la
situazione è seria a tal punto che, per evitare la chiusura, è stato
chiesto l'intervento di una società finanziaria, la Begemann, che ne
rileverà attività (e relativo indebitamento). Fino all'8 giugno, il
possibile neo-padrone indagherà per stabilire se esistono i termini per la
continuazione delle attività, anche se, come si legge in una nota
congiunta, "la continuazione del business Tulip" è fra gli obiettivi
dell'accordo.
Intanto, gli stabilimenti di produzione di Hertogenbosch sono stati ceduti
a Ingram Micro, in base a un accordo che dovrebbe entrare in vigore sempre
all'inizio di giugno. Begemann prevede di divenire azionista di maggioranza
di Tulip attraverso un'emissione di azioni a prezzo svincolato dall'attuale
corso borsistico. La prevedibile riorganizzazione dovrebbe comportare una
taglio di 250 persone dall'attuale organico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here