Tre divisioni per rilanciare lo sviluppo di Sap

Decisamente, in questi ultimi tempi, le riorganizzazioni sono di casa fra i produttori di software Erp. In un mercato prossimo alla saturazione, essi subiscono ormai la concorrenza di operatori più rapidi a sfruttare l’onda lunga del commercio e …

Decisamente, in questi ultimi tempi, le riorganizzazioni sono di casa
fra i produttori di software Erp. In un mercato prossimo alla
saturazione, essi subiscono ormai la concorrenza di operatori più
rapidi a sfruttare l'onda lunga del commercio elettronico (Ariba,
CommerceOne e simili) o del Crm (Siebel in testa). E così, dopo la
cura dimagrante di
x-link
Jd Edwards; 001; A; 23-05-2000
x-fine-link
e il salvataggio in extremis di
x-link
Baan; 001; A; 31-05-2000
x-fine-link
, anche la numero uno Sap gioca la carta della riorganizzazione.
Secondo l'edizione tedesca del Financial Times, confermata dal
costruttore, si attende una tripartizione della struttura di
sviluppo, che distinguerà tra creazione di nuovo software,
manutenzione e supporto, qui inglobando anche le risorse Edp
dell'azienda. La riorganizzazione avrà la supervisione di un gruppo
di sette persone e servirà a sgravare gli ingegneri di compiti
amministrativi, per consentire loro di concentrarsi meglio sulle
necessità della clientela, in relazione più diretta con le divisioni
marketing e distribuzione. Ciascuna nuova entità sarà responsabile
della propria struttura di costi e dell'avanzamento dei lavori.
Sap, alle prese con la difficile diffusione del portale mySap.com e
con una recente perdita operativa di 111 milioni di dollari, fa leva
anche su questa mossa per ritrovare la crescita e la fiducia del
mercato, venendo incontro alle esigenze di facile implementazione e
bassi costi richiesti dagli utenti di Erp.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here