Toshiba presenta la collezione primaverile di notebook

Numerose le novità soprattutto sul versante business, a partire dalla nuova linea Tecra, rivista nel design e con all’interno i processori Intel Core 2010, per arrivare agli ultraportatili Satellite U500 e Portégé M780, che può essere usato anche come tablet

Proporre
prodotti sempre più differenziati per soddisfare esigenze sempre più differenziate.
Questa la linea che intende seguire Toshiba per il corrente anno, ma che già lo
scorso anno le ha permesso di mettere a segno una crescita del 25%, risultato
che l'azienda ritiene di poter bissare anche nel 2010, soprattutto in virtù di
buone previsione di vendita nel settore dei notebook nella seconda parte
dell'anno.

Ma come e quali sono tali prodotti? Vediamolo partendo dalla
nuova gamma business, che annovera anzitutto i modelli Tecra A11, S11 e M11. Il
primo dispone di uno schermo da
15,6" ed è pensato per il desktop replacement; anche il secondo usa un
display da 15,6" ma dispone di un'unità di elaborazione grafica esterna.
Il terzo notebook, il Tecra M11, monta uno schermo da 14" e si indirizza a
chi viaggia e deve portare sempre con sé il proprio notebook ma non vuole
rinunciare alle performance.

I nuovi
notebook Tecra sono caratterizzati da un nuovo design e, precisa Toshiba,
possono resistere a cadute fino a 70
cm e usano una tastiera spill-resistant, che protegge i
dati dal versamento accidentale di liquidi, fino a 30 ml, permettendo di
spegnere il PC entro tre minuti.

Sul
versante ultraportatili la novità si chiama Satellite U500. Sottile e leggero,
integra uno schermo touch-sensitive da 13,3” che, grazie alle funzionalità di Windows
7, offre una nuova modalità di navigazione attraverso al semplice tocco delle
dita.

Ancora basato sul concetto touch è il Portégé M780, che è pensato per
l'utilizzo come tablet Pc. Per evitare la perdita dei dati
in caso di urti o cadute accidentali, l'hard disk è protetto attraverso un
accelerometro 3D. Con uno schermo da schermo è da 12,1", il Portégé M780
sarà in vendita entro giugno.

Da ultimo
troviamo il mini NB305, un prodotto che riprende i tratti classici della gamma di
netbook Toshiba, come lo schermo da 10", la tastiera full-size e un ampio touch-pad.
Caratteristica peculiare è la durata della batteria: l'autonomia nominale è di
11 ore.

Tutta la
gamma di prodotti business Toshiba monta i nuovi processori Intel.

La società
ha presentato anche una novità sul versante multimediale, il Qosmio F60, un
notebook che riduce le dimensioni a 15,6", rispetto ai 18 del top di gamma,
e anche il peso a 2,7 kg.
Ricca la dotazione funzionale, tra cui spiccano l'algoritmo Resolution+ per
l'upscaling HD in tempo reale dei DVd e la presenza di un Drive Blu-ray
riscrivibile. Da sottolineare il prezzo che si assesta attorno ai 1.000 euro.

Importanti
performance Toshiba le attende anche dalla divisione Digital products and
services, che è riuscita a far crescere il fatturato dai 5 milioni di euro del
2008 agli oltre 13 milioni del 2009. I prodotti su cui intende principalmente
puntare questa divisione sono gli hard disk esterni della gamma Stor-E, di cui importanti novità
sono attese nel giro di un paio di mesi, e sulla gamma delle "micro"
videocamere Hd Camileo, che ha visto l'introduzione a listino dei nuovi modelli
S20 e X100.

La più
importante novità della divisione è il nuovo servizio di data recovery che
verrà in un primo tempo proposto esclusivamente a chi decide di estendere la
garanzia del proprio notebook e che avrà un costo di 20 euro. In futuro
dovrebbe essere ampliato anche agli hard disk esterni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here