Tornano in Europa i pc di Sony

Come anticipato alcune settimane orsono, Sony ha confermato l’intenzione di portare anche in Europa, durante l’esercizio 1998-99, i propri pc, per ora disponibili solo in Giappone e negli Stati Uniti. Il tentativo sarà supportato a dovere, tant’ …

Come anticipato alcune settimane orsono, Sony ha confermato l'intenzione di
portare anche in Europa, durante l'esercizio 1998-99, i propri pc, per ora
disponibili solo in Giappone e negli Stati Uniti. Il tentativo sarà
supportato a dovere, tant'è vero che l'azienda ha pianificato per la
business unit pc l'apertura di un headquarter, con centro di produzione, a
Bruxelles. Secondo gli analisti, la manovra si colloca in una strategia che
punta all'espansione nell'area "digital home network", piuttosto che per
competere in termini di vendite con i big del settore pc.
Sony aveva già tentato la strada internazionale dei desktop e notebook
negli anno 80, ma aveva chiuso l'attività all'inizio del nuovo decennio. L
a
nuova onda è partita nel 1996, con l'approdo negli Stati Uniti. I notebook
della serie Vaio, lanciati nello scorso luglio negli Usa e in Giappone
hanno raccolto, a detta del costruttore, risultati confortanti. In realtà,
in mancanza di cifre ufficiali, occorre far riferimento a stime, che
parlano di 100mila unità in Giappone, ben lontani dai 3 milioni di pezzi
venduti nell'ultimo anno da Nec, il leader di mercato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here