I titoli delle Pmi europee si baseranno su blockchain

Borsa Italiana, parte di London Stock Exchange Group, e Ibm hanno annunciato lo sviluppo di una soluzione basata sulla tecnologia blockchain per digitalizzare l’emissione dei titoli di piccole e medie imprese (PMI) in Europa.

Concepito per semplificare la tracciabilità e la gestione delle informazioni sulle partecipazioni, il nuovo sistema intende creare un registro condiviso e distribuito di tutte le transazioni tra gli azionisti, per aprire nuove opportunità di trading e investimento.

La soluzione basata sulla blockchain per le Pmi europee non quotate è pensata per sostituire i certificati di trading cartacei, che vengono di norma emessi oggi alle società private. Grazie alla tecnologia blockchain - sinonimo di processo più digitalizzato, agile e trasparente - gli stakeholder, come emittenti, autorità vigilanti ed investitori, potranno godere di una panoramica informativa ed esaustiva sulle società coinvolte nella iniziativa.

Solitamente, le PMI private non hanno accesso alle reti delle borse valori pubbliche né alle strutture di credito formalizzate (forse istituzionali??). Con questa innovazione, le PMI europee potranno avvalersi di un accesso ottimizzato al credito e di un legame con un ecosistema d’investimento più ampio e maturo, che consentirà loro di tracciare nuove linee di trading e ottenere finanziamenti condividendo i propri dati finanziari in un’arena pubblica trasparente e assolutamente sicura.

Con l’implementazione della soluzione blockchain, Borsa Italiana si ripropone di portarsi alla guida di un percorso di trasformazione volto ad aiutare le società private a modificare le proprie modalità di negoziazione, aumentare la trasparenza ed espandere l’accesso al credito.

Per il COO del Gruppo e CIO di London Stock Exchange Group, Chris Corrado, «LSEG sta testando l’impiego della tecnologia blockchain in un ambito finanziario per cui la separazione dei dati e la riservatezza sono aspetti essenziali».

Basato sulla blockchain Hyperledger Fabric versione 1.0, il sistema assicura la condivisione dei dati altamente sensibili solo fra i partecipanti autorizzati della rete, garantendone al contempo la sicurezza e la protezione.

Sviluppata in collaborazione con IBM, questa soluzione basata su tecnologia blockchain sfrutta un’infrastruttura altamente sicura, dotata dei massimi livelli di crittografia disponibili in commercio . La soluzione è inoltre pensata per un’eventuale interoperabilità con i sistemi LSEG esistenti, all’insegna dell’efficienza e della continuità del business.

La soluzione è in fase di collaudo iniziale presso un grupporistretto di partner e clienti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here