Thron: il mestiere di capire gli interessi dei clienti

L’edizione 2017 del “Digital Asset Management Vendor Landscape”, elaborato da Forrester, stabilisce che le soluzioni di tendenza nel settore DAM sono: disponibilità su cloud in versione software-as-a-service; integrabilità e convergenza con le piattaforme usate dai clienti; utilizzo di capacità analitiche per valutare il percorso dei clienti nei siti aziendali e dell'intelligenza artificiale per organizzare i contenuti e per prevenire gli interessi dei clienti.

Per gli analisti, insomma, i DAM del futuro saranno più intelligenti, più cloud, più integrabili. In ciò Forrester segnala la visione di Thron: rendere i contenuti intelligenti per mettere in contatto one-to-one i brand con i clienti.

DAM, un mercato in espansione

il 76% delle aziende intende investire sui contenuti delle loro interfacce digitali e l’80% pensa che una analisi dei contenuti scelti permetta di definire sempre meglio le esigenze e le attese dei potenziali clienti. Il mercato dei software Digital Asset Management è valutato in 2 miliardi di dollari al 2016 con una crescita annua del 30% che lo porterà nel 2020 a superare i 5,3 miliardi di dollari.

Chi è Thron

Nata nel 2007, sede a Padova, Londra, Milano e Shanghai, Thron impiega 60 persone e propone alle aziende software che consentono di organizzare la loro proposta digitale. Il Modulo Thron Content garantisce la delivery integrata dei contenuti garantendo la brand consistency, e la proprietà intellettuale dell’azienda, liberando risorse e garantendo grazie ad AWS la flessibilità necessaria per far fronte a ogni volume di traffico. Il fatturato 2016 è stato di 5 milioni di euro, in crescita del 60% rispetto all'anno precedente.

Thron ha scelto subito la filosofia SaaS e la piena integrabilità con i sistemi CRM, CMS e di content design esistenti e sta facendo leva sulla AI per assistere nella classificazione dei contenuti e nella articolazione real time delle proposte digitali, ottimizzando client experience e lead generation.

Le sofisticate capacità di AI e machine learning presenti in Thron hanno particolarmente colpito gli analisti americani. Nella formula usata dal ceo Nicola Meneghello: «La Artificial Intelligence capisce la persona, il machine learning prevede i suoi interessi».

Nicole Meneghello di Thron

Il modulo Thron Intelligence segue i percorsi dei visitatori identificati o anonimi e ne analizza one-to-one gli interessi. Questo consente di calcolare metriche dei contenuti (compreso il ROI), di proporre con un'intelligenza artificiale predittiva dei contenuti, delle landing page e delle reccomendation ad hoc per ogni singolo visitatore, interfacciandosi in tempo reale con il CRM.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here